Borussia Dortmund, Aubameyang e il futuro: "Non so se rimango"

Intervistato da Bild, l'attaccante gabonese non ha dissipato i dubbi sul suo futuro. Il Real Madrid è in prima fila, ma ci sono anche Manchester City e Paris Saint-Germain.

565 condivisioni 0 commenti

di

Share

Miglior giocatore africano in carica, capocannoniere della Bundesliga, 98 gol segnati in 161 match ufficiali - media-gol 0,61 - da quando è arrivato al Borussia Dortmund nel 2013, rappresentano un signor biglietto da visita, un biglietto su cui è stampigliato il nome di Pierre-Emerick Aubameyang, uno di quegli attaccanti che ogni tecnico vorrebbe nella propria squadra.

Nato a Laval nel 1989, di passaporto gabonese, Aubameyang è cresciuto nelle giovanili del Milan. Ma per quei curiosi casi del destino di cui è pieno il calcio, le sue doti non convincono del tutto il club rossonero che lo spedisce a farsi le ossa in Francia, dove vaga fra Digione, Lille, Monaco e Saint-Etienne. Il ragazzo segna e fa segnare - 41 reti e 27 assist solo in Ligue1 - ma il Milan non ne vuol sapere di riprenderlo e nel 2012 accetta la proposta del Saint-Etienne di 1,8 milioni.

Aubameyang con la maglia del Milan

Affare fatto, sì, ma per il club francese, che l'anno seguente lo cede al Borussia Dortmund per quasi 10 volte tanto. In Westfalia il gabonese esplode e ora tutti lo vogliono. Col Dortmund c'è un contratto fino al 2020, ma nel calcio, si sa, i contratti valgono l'espace d'un matin. Sabato, dopo la doppietta al Gladbach, all'inviato di Bild che gli chiedeva lumi sul suo futuro, Aubameyang ha risposto:

Non so davvero se rimango, non lo so proprio.

Non è un mistero che da tempo sulle sue tracce ci sia il Real Madrid, maestro in questo tipo di trattative, ma anche Manchester City e Psg non hanno mai nascosto il loro interesse per l'attaccante. In Spagna As fa appello a una promessa che il giovane Pierre-Emerick avrebbe fatto a nonno Emiliano, tifoso dei Blancos, sul letto di morte: 

Un giorno giocherò nel Real Madrid.

Certo, gli affetti familiari sono importanti, ma qui si tratta di vil denaro e mica poco, tra l'altro: 80 milioni di euro secondo As, solitamente sempre ben informato sulle faccende madrilene. Per questo nei giorni scorsi l'attaccante ha dichiarato:

Se il Real mi vuole mi cercherà, se no pazienza. Intanto, però, io voglio vincere almeno un trofeo qui in questa stagione e anche vincere la classifica dei marcatori della Bundesliga.

Più chiaro di così.

Vota anche tu!

Il Borussia Dortmund farebbe bene a cedere Aubameyang?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.