McGregor rompe il silenzio: "Mayweather, vengo a metterti ko"

Notorious vuole l'incontro di boxe: "Se combatto lo faccio per metterlo ko. Lui lo sa ed è per questo che sta prendendo tempo. Non importa, farò altri match".

3k condivisioni 0 commenti

di

Share

Si era quasi arrivati a pensare che facesse più notizia il silenzio, dopo l'acceso botta e risposta tra Floyd Mayweather e Conor McGregor di qualche settimana fa. L'ex pugile, capace di chiudere la sua carriera senza sconfitte, e il campione di arti marziali miste della UFC, si erano sfidati verbalmente, provocandosi a vicenda e ipotizzando un incontro di boxe che avrebbe stabilito una volta per tutte il nome del più forte. Prima la frecciata della leggenda della boxe, l'ormai celebre similitudine dell'elefante e la formica, poi la replica di Notorious che si era detto disposto a salire sul ring per 100 milioni di dollari. A seguire due settimane di assordante silenzio che ha aiutato a far salire la tensione e l'attesa per il passo successivo. Si è concretizzato proprio 4 giorni fa, quando McGregor ha ricevuto ufficialmente la licenza da pugile dallo stato della California.

Il perché della licenza

Inevitabile fare due più due e accostare questa mossa alla diatriba con Mayweather. E oggi sembra essere arrivata la conferma, con questa intervista dell'atleta della UFC che non lascia troppo spazio a interpretazioni:

Con l'etica del lavoro che ho, dedicato unicamente allo sport della boxe, non si può sapere cosa può succedere. Io non entrerei sul ring solo per presentarmi, ma per mandarlo ko. Questo è tutto.

Poi, la promessa:

Lui può essere battuto. È stato battuto. L'età non aspetta nessuno e lo sa che questa sta dalla mia parte. Così come lo è la capacità. Sa che ha molto da perdere, per questo sta perdendo tempo.

Altri possibili scontri

È questo secondo McGregor ciò che sta spingendo Mayweather a non intervenire più sull'argomento. Ma non sarà certamente un problema:

Anche se sta passando del tempo va bene lo stesso, non ho certo bisogno di lui. Ho alcune opportunità nella boxe. Altri possibili scontri, alcuni con degli ex avversari di Floyd. Posso combattere con qualcuno di loro. Vediamo cosa succederà.

Se qualcuno non lo avesse capito, poi, Notorious si spiega ancora meglio:

Nel momento in cui ho ottenuto la licenza di boxe, il team di Mayweather se n'è uscito con una sorta di "Floyd è alle Bahamas. Non gli interessa di Conor". Bene, non frega un ca**o neanche a me, allora. Se non vuoi combattere, non è un problema.

Vota anche tu!

Chi vincerebbe un incontro di boxe tra Conor McGregor e Floyd Mayweather?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.