Clamoroso divorzio tra l'Olimpia Milano e Alessandro Gentile!

Il club campione d'Italia e il suo ex capitano hanno annunciato la fine di un rapporto compromesso ormai da mesi, il figlio di Nando giocherà in prestito all'estero.

195 condivisioni 0 commenti

di

Share

Terremoto in casa Olimpia: Alessandro Gentile chiuderà altrove la stagione, in prestito, quasi certamente all'estero. La decisione è stata presa nella mattinata di lunedì, al termine di un incontro durante il quale le parti hanno espresso la volontà comune di separarsi: per il momento solo temporaneamente, ma è molto probabile che la storia tra l'Olimpia e il suo ex capitano sia giunta ai titoli di coda dopo cinque anni, due scudetti, una Coppa Italia e una Supercoppa Italiana. Anche se qualcuno suggerisce che la formula del prestito lasci aperta la possibilità di un ritorno a Milano in caso di cambio di guida tecnica.

Il comunicato

Ecco il comunicato congiunto a firma Livio Proli e Alessandro Gentile apparso sul sito ufficiale della società biancorossa: 

In data odierna il Presidente della Pallacanestro Olimpia Milano, Livio Proli ed Alessandro Gentile comunicano di aver concordato una soluzione che a breve consenta al giocatore di concludere la rimanente parte della stagione 2016/17 presso un altro club.

La società Olimpia ringrazia Alessandro per il grande contributo apportato in tutti questi anni, augurandogli di poter trovare un percorso più consono alle sue aspettative ed al suo potenziale.

Alessandro Gentile a sua volta ringrazia di cuore il sig. Giorgio Armani per l’opportunità ricevuta in questi anni nel suo progetto cestistico di Milano, la società Olimpia per il percorso agonistico fatto insieme e per i successi conseguiti, nonché tutti i tifosi dell’Olimpia per il grande affetto dimostratogli in questi anni.

Agonia

Il divorzio tra Gentile e l'Olimpia giunge a conclusione di cinque mesi surreali, durante i quali lo status del figlio di Nando è passato da quello di capitano e uomo-franchigia a specialista privato dei galloni del comando proprio in avvio di stagione, per una decisione unilaterale della società che non ha brillato per tempismo. E anche in questo caso ci sarebbe qualcosa da ridire sull'opportunità di lanciare un simile ordigno in uno spogliatoio già bollente, con una situazione in Eurolega non compromessa ma sicuramente negativa, un paio di giocatori in odore di taglio e un coach nel mirino della critica.

#ILCASO 👀 #deadoralive ? 😂

A photo posted by Alessandro Gentile (@alegentile5) on

Ma, evidentemente, non c'erano più le condizioni per proseguire. Il rapporto con l'ex mentore, Jasmin Repesa, ha raggiunto i minimi storici durante il match di Eurolega contro il Vitoria, quando un nervoso Gentile prese a calci un cestino negli spogliatoi e il coach lo punì escludendolo dal resto del match. Gentile cercherà il rilancio senza uscire dal recinto prezioso dell'Eurolega (Barcellona e Fenerbahce sono sulle sue tracce), mentre Milano farebbe bene a ricompattarsi in fretta. In campionato non ci sono rivali, ma giovedì al Forum arriva il CSKA di Teodosic: se la testa non è quella giusta, si rischia la tonnara.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.