Yaya Touré arrestato in settimana: al volante in stato di ebbrezza

Aveva sorpreso la sua esclusione vista la sua forma attuale, Yaya però è stato arrestato in settimana perché al volante in stato di ebbrezza. Il 13 il processo.

Spiegato l'esclusione di Yaya Toure in Manchester City-Chelsea: era stato arrestato in settimana

1k condivisioni 0 commenti

di

Share

Una spiacevole sorpresa, ma del tutto motivata. Ha fatto discutere ieri la decisione di Pep Guardiola di lasciare fuore Yaya Touré. Con lui in campo il Manchester City aveva vinto le ultime due partite di Premier League nelle quali l’ivoriano aveva anche segnato due reti. Senza di lui invece i Citizens sono crollati, facendosi battere a domicilio dal Chelsea per 3-1. Perché non è entrato prima invece di giocare solo gli ultimi, inutili, 14’?

Retroscena

Che fra Touré e Guardiola non scorra buon sangue è risaputo. Le tensioni sono nate anni fa, quando erano entrambi a Barcellona. Dopo le esclusioni di inizio anno però Touré si era preso con forza una maglia da titolare nelle ultime partite. Improvvisamente ecco la panchina col Chelsea e il conseguente crollo della squadra. Il motivo dell’esclusione risale allo scorso 29 novembre. Quella sera Yaya è stato fermato dalla polizia di Londra intorno alle 23.00 nella zona est della città e trovato al volante con un tasso alcolico più alto del consentito. Il prossimo 13 dicembre dovrà perfino presentarsi in tribunale per essere giudicato. La polizia ha confermato l’accaduto pubblicando una nota ufficiale:

Il 29 novembre Yaya Toure è stato arrestato e accusato di essere alla guida di un veicolo con un tasso di alcool superiore a quello legalmente previsto. Comparirà davanti alla Corte il prossimo 13 dicembre.

Eppure l’accaduto sorprende: nel 2012 rifiutò di ricevere come premio di uomo partita una bottiglia di champagne, spiegando che non poteva bere alcolici essendo musulmano. A pochi giorni dalla sfida col Chelsea ha deciso di cambiare idea. Per Pep una spiacevolissima sorpresa.

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.