Pioggia di gol al Villamarín, Betis-Celta Vigo finisce 3-3

Sotto un acquazzone, le due squadre danno comunque spettacolo. Dopo il vantaggio inziale degli ospiti, il Betis rimonta ma si fa raggiungere due volte dal Celta.

66 condivisioni 0 commenti

di

Share

Betis Siviglia e Celta Vigo di fronte nella quattordicesima giornata della Liga si affrontano al Villamarín con orizzonti diversi. La zona Europa League da avvicinare per gli ospiti mentre per il Betis occorreva fare punti per staccarsi dalla zona calda della classifica. Il 3-3 finale non risolve i problemi di due squadre che si sono affrontate a viso aperto, a tratti sotto l'acquazzone che si è abbattuto su Siviglia. Degna di nota la doppietta di Iago Aspas, in stato di grazia, che raggiunge quota 9 nella classifica marcatori. 

Primo tempo

Minuto di silenzio per la Chapecoense, applauso del pubblico e fischio d'inizio dell'arbitro Sánchez Martínez, così parte il match del Villamarín. Il Celta Vigo passa in vantaggio al 15' con il solito Iago Aspas che col piatto sinistro, mette in rete un cross rasoterra di Wass. Ottava rete nella Liga per l'attaccante del Celta che legittima il predominio iniziale degli ospiti. Al 24' un destro improvviso di Wass da 25 metri, anche se centrale, mette in difficoltà Adán che non riesce a bloccare il pallone e devia in angolo. Al 29' un timido tentativo di Sanabria, col sinistro da fuori area, fa registrare il primo tiro nello specchio della porta per i padroni di casa. Al 41' un episodio sembra dare una mano al Betis: Fontàs atterra ingenuamente in area Petros, è rigore. Rubén Castro calcia col destro spiazzando Rubén Blanco e fissando il punteggio sull'1-1. Con questo risultato e senza recupero, si conlcude il primo tempo. 

Secondo tempo

Rigenerato dal gol, Rubén Castro ci riprova in avvio di ripresa con un destro dal limite dell'area che, deviato da Roncaglia, termina sul palo. Dalla stessa zolla del compagno di squadra, ma calciando al volo, al 51' Durmisi non va lontano dal palo della porta di Rubén Blanco. Dopo le avvisaglie, arriva il gol del 2-1 per il Betis. Rubén Castro taglia fuori la difesa del Celta con un assist perfetto per Sanabria che evita l'uscita del portiere ed è bravo a trovare il gol anche se si era allungato il pallone. Al 53' la partita è ribaltata e il Betis prova addirittura a chiudere il conto al 58' con Durmisi che con una traiettoria a rientrare, col sinistro, trova la porta direttamente da calcio d'angolo. Rubén Blanco allontana con i pugni. Al 61', contro ogni pronostico, arriva il pareggio del Celta Vigo: il 2-2 è opera ancora di Iago Aspas che, con un sinistro un po' scomposto, mette in rete il pallone d'oro servitogli dalla linea di fondo da Bongonda. Il Betis non smette di credere nel successo e al 73' è ancora davanti: cross pennellato di Joaquín che, da calcio d'angolo, pesca nel cuore dell'area di rigore Pezzella che di testa segna il 3-2. Al 76' Durmisi prima e Rubén Castro sulla respinta, non mettono la cattiveria giusta per chiudere definitivamente il match. Ancora una volta, implacabile, arriva il pareggio del Celta Vigo: corner dalla destra di Wass e stacco perfetto di Roncaglia che di testa fa 3 a 3. Dopo quattro minuti di recupero, l'incontro termina con un pareggio giusto ma forse poco utile. 

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.