Il Lipsia non si ferma più: 2-1 allo Schalke, ottava vittoria di fila!

La squadra di Hasenhüttl vince in casa contro lo Schalke e ottiene l'ottava vittoria consecutiva in Bundesliga. Bayern Monaco ricacciato al secondo posto a -3.

2k condivisioni 0 commenti

di

Share

Nella giornata del Clasico tra Barcellona e Real Madrid, in Germania va in scena una sfida che è tutto tranne che un Clasico. La sfida tra Lipsia e Schalke 04, infatti, mette di fronte due squadre che non si erano mai affrontate prima in Bundesliga. La formazione neopromossa di proprietà della Red Bull arriva a questa partita con la possibilità di riprendersi la vetta solitaria della classifica, mentre la squadra di Gelsenkirchen viene sì da sette risultati utili consecutivi, ma galleggia a metà classifica. Alla fine i padroni di casa riescono nel loro intento, battendo per 2-1 gli avversari e vincendo l'ottava partita consecutiva. Dopo il vantaggio immediato di Werner su rigore, pareggiano gli ospiti con Kolasinac. Nel secondo tempo il gol, o meglio l'autogol decisivo, è ancora di Kolasinac che questa volta sbaglia porta e regala altri tre punti al Lipsia. 

La cronaca della partita

Servono 20 secondi scarsi per la prima grande emozione del match. Timo Werner viene subito lanciato a rete, a tu per tu con Faehrmann cerca uno scavetto che finisce fuori di poco. Sembra tutto tranquillo, ma l'arbitro fischia incredibilmente calcio di rigore per fallo in uscita dello stesso portiere tedesco che viene anche ammonito. Dopo circa due minuti di proteste, dal dischetto si presenta proprio Werner che spiazza il portiere e porta subito avanti il Lipsia. Lo Schalke sembra non essere ancora sceso in campo e dopo un minuto rischia di crollare, con Faehrmann che si oppone alla deviazione sotto porta di Puolsen. I padroni di casa corrono tanto, impedendo agli ospiti di organizzarsi e impostare con calma una manovra. I ritmi si abbassano verso la metà del primo tempo, con gli ospiti capaci di tenere maggiormente il possesso palla, non creando però pericoli dalle parti di Gulacsi.

Getty Images

Ma al 32' gli ospiti pareggiano: dopo un cross a centro area, il tiro di Goretzka viene parato incredibilmente da Gulacsi, ma sulla ribattuta non sbaglia Kolasinac che trova un gol importantissimo e confermando il suo ottimo momento di forma (è il suo secondo gol consecutivo dopo quello al Darmstadt). L'ultima occasione della prima frazione capita sui piedi di Schoepf, il suo destro esce di poco e non consente allo Schalke di andare al riposo in vantaggio. 

La ripresa

Come nel primo tempo i minuti iniziali regalano emozioni a catena. Dopo nemmeno 180 secondi dal rientro in campo, il Lipsia torna avanti. Calcio di punizione battuto da Forsberg, Kolasinac devia in porta battendo il suo portiere. I padroni di casa giocano con fluidità e fiducia, mostrando a tratti una maturità che giustifica assolutamente il primo posto in classifica. Schalke che però prende coraggio con il passare dei minuti, aggredendo sempre di più gli avversari. Nonostante questo è Werner ad avere una grande occasione al 66', venendo murato da Nastasic al momento del tiro. Poco dopo è ancora la squadra di casa a sfiorare il gol, Faehrmann si oppone al colpo di testa di Halstenberg mandando in angolo. Al 77' gli ospiti vanno vicini al pareggio con una punizione molto insidiosa di Geis respinta da Gulacsi, da cui si genera una  gran confusione in area che per poco non porta al gol. Nel finale sembrano sparire le energie della squadra di Gelsenkirchen, con la squadra neopromossa capace di fare possesso e spingersi nuovamente in avanti andando a un centimetro dal 3-1. Il colpo di tacco provato da Forsberg viene salvato sulla linea da Naldo. 

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.