Bundesliga, il Wolfsburg crolla: l'Hertha Berlino vince 2-3 al 91'

Il Wolfsburg perde la quarta partita di fila in casa in Bundesliga e si avvicina sempre più alla zona retrocessione. Nel finale l'Hertha Berlino grazie a Kalou.

65 condivisioni 0 commenti

di

Share

Quando una stagione è stregata, è stregata. Nella tredicesima giornata della Bundesliga il Wolfsburg segna per la prima volta due gol in casa, ma perde all’ultimo. Vince l’Hertha Berlino per 3-2. Decisivo un rigore di Kalou al 91’. In precedenza i lupi si erano portati in vantaggio con i gol di Mayoral, raggiunto da Plattenhardt, e Seguin, a cui aveva invece risposto Esswein. L’Hertha si conferma terzo, il Wolfsburg è quartultimo. Potrebbe essere l’ultima partita di Ismael, a serio rischio esonero.

La gara

Il Wolfsburg si presenta con Draxler, Didavi e Luiz Gustavo, non nelle migliori condizioni, tutti in panchina. Entrambe le squadre attaccano a testa bassa e il ritmo di gioco è piuttosto alto. Al 5’Haraguchi pesca bene Schieber in area di rigore, l’attaccante non riesce però a battere Benaglio. Al 6’ Stocker ci prova dal limite, ma è ancora bravo Benaglio a respingere. Al 12’ il gol del Wolfsburg: bravo Gerhardt sulla sinistra ad evitare un paio di avversari, e a servire Caligiuri sul secondo palo, l’italotedesco colpisce benissimo di testa costringendo Jarstein a un miracolo. Sulla corta respinta del portiere dell’Hertha si avventa Mayoral che fa 1-0. Al 16’ arriva, immediato, il pareggio dell’Hertha. Plattenhardt su punizione sorprende Benaglio. Al 18’ il 2-1: passaggio meraviglioso di Arnold che trova Seguin che controlla e piazza il pallone sul palo più lontano. L’Hertha torna in sé, il ritmo cala, con gli ospiti che provano a confondere il Wolfsburg con un possesso palla prolungato.

Vota anche tu!

Il Wolfsburg è quartultimo a due punti dal terzultimo: si salverà?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Ripresa

Nel secondo tempo il Wolfsburg stacca completamente la spina e lascia il pallino del gioco nelle mani degli ospiti, che col tempo prendono sempre più campo. Al 51’ Kalou fallisce una grandissima palla gol con un colpo di testa da dentro l’area piccola. Al 59’ è ancora l’ex Chelsea a rendersi pericoloso, viene però chiuso con le buone (almeno secondo l’arbitro) da Guilavogui in piena area di rigore. Al 69’ il 2-2. Esswein ci prova con un tiro dai 25 metri sul quale Benaglio non arriva. Il Wolfsburg va in difficoltà e si fa prendere dalla paura di perdere. L’Hertha è padrone assoluta del campo. All’87’ Seguin viene espulso per un doppio giallo dopo un fallo su Kalou. Al 90’ è Caligiuri a commettere un fallo ingenuo su Plattenhardt in piena area. Dagli 11 metri Kalou fa 3-2. Il Wolfsburg sprofonda. L’Hertha sogna la Champions.

Curiosità

L’Hertha non vinceva a Wolfsburg dal 29 ottobre 2011, anche in quell caso finì 3-2. Sono nove partite di fila che Ibisevic non segna al Wolfsburg. L’ultimo gol glielo ha segnato (con la maglia dell’Hoffenheim) nel novembre del 2009. Su questo campo Ibisevic non ha proprio mai segnato. I berlinesi hanno 27 punti dopo 13 partite, mai ne avevano fatti tanti.

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.