Borussia batte Borussia: il Dortmund riprende la corsa contro il Gladbach

Le Vespe mettono alle spalle il ko contro l'Eintracht e ripartono alla caccia di Lipsia e Bayern. Vantaggio Fohlen illusorio, i padroni di casa rimontano e dilagano.

302 condivisioni 0 commenti

di

Share

Trovare il migliore in campo al Signal Iduna Park è una faticaccia. Aubameyang, autore di una doppietta e sempre più dominatore della classifica marcatori? Dembelé, che mette lo zampino nelle prime due reti e realizza poi la terza? Oppure Marco Reus, mago dal tacco facile? Prendetevi il vostro tempo, intanto il Borussia Dortmund si gode la vittoria contro il Borussia Mönchengladbach e il rilancio in classifica. Le Vespe di Thomas Tuchel prima subiscono il vantaggio dei Puledri, poi compiono una rimonta lampo e chiudono il primo tempo sul 2-1. Nella ripresa i padroni di casa chiudono a doppia mandata il risultato e si portano a 24 punti in Bundesliga, a -5 da Lipsia (chiamato dall'impegno contro lo Schalke 04) e Bayern Monaco. Il modo migliore per presentarsi alla sfida decisiva di mercoledì in Champions League: al Bernabeu contro il Real Madrid si deciderà il primo posto nel girone.

Un quarto d'ora di fuoco

Immaginate di essere un tifoso ritardatario, arrivato di corsa sugli spalti del Westfalenstadion quando erano già trascorsi i primi 15 minuti. Bene, vi sareste persi non uno, non due, ma addirittura tre gol. Con tanto di rimonta delle Vespe nerogialle dopo il vantaggio dei Fohlen. È la conclusione di prima intenzione di Raffael, su respinta corta di Bartra, a sbloccare il match in favore degli ospiti dopo appena 6 minuti. Riprende il gioco, la palla dal cerchio di centrocampo capita sui piedi di Dembelé e il resto è 1-1: filtrante magico dell'Under 21 francese, rimbalzo sporco di Reus e botta al volo di Aubameyang imparabile per Sommer.

Il gol del sorpasso arriva neanche dieci minuti più tardi, ancora una volta Dembelé è il motore di tutto: angolo battuto dal gioiello di 19 anni, tocco a prolungare di Bartra e colpo di testa vincente di Piszczek. Con un inizio di match così, che il resto del primo tempo placasse la propria tempesta ormonale era quasi fisiologico. I padroni di casa costruiscono un paio di chance passata la mezz'ora (straordinaria la chiusura di Elvedi su Reus), ma Tuchel è costretto a sostituire il "debuttante" Sahin: alla prima stagionale in campionato, il turco è costretto di nuovo ad arrendersi ai problemi fisici.

Nella ripresa solo il Dortmund

Rientrato dagli spogliatoi, Reus decide che è arrivato il momento di salire in cattedra: solo la bandierina dell'assistente cancella la prodezza di tacco del grande ex di giornata. Poco male, si rifarà più avanti servendo i due assist che chiudono i conti. Il primo a beneficiarne è quel talento assoluto di Dembelé: Reus ruba palla a Elvedi e serve il classe '97, che controlla, finta, carica il destro e infila il pallone all'angolino.

Il secondo "grazie" arriva dal solito Aubameyang: stavolta Reus si ripete di tacco, il gabonese non deve far altro che depositare in rete e realizzare la doppietta personale. Per il re dei bomber di Bundesliga è il 15° centro in campionato, a +3 dal rivale del Colonia Anthony Modeste. Il Borussia può "accontentarsi", al Signal Iduna Park il tabellino si calma sul 4-1. Uno squillo importante per le rivali del Dortmund in campionato. Ancora di più per il Real Madrid, in attesa dello scontro Champions.

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.