Dal Brasile: Ronaldinho e Riquelme gratis alla Chapecoense

Da tempo si parla di un loro ritorno al calcio giocato. In Sudamerica si moltiplicano le voci che danno il brasiliano e l'argentino compagni nella squadra di Chapecó.

Ronaldinho e Riquelme

1k condivisioni 0 commenti

di

Share

Il mondo del calcio, e non solo, si sta stringendo intorno alla Chapecoense, il club brasiliano colpito nei giorni scorsi dalla tragedia aerea nella quale sono morti 19 calciatori della rosa. La gente comune porta fiori, oggetti e preghiere, mentre da parte delle società di ogni parte del globo arrivano numerose le offerte di partite amichevoli, il cui incasso sarebbe devoluto al club e alle famiglie dei giocatori.

Due ritorni clamorosi

In Brasile la Federazione sta pensando di garantire al club la permanenza nella massima serie per almeno tre anni, esimendolo da un'eventuale retrocessione in modo da dargli il tempo di rafforzarsi e far crescere i giovani del vivaio. Inoltre si sta studiando la possibilità di dare il via al libero trasferimento di giocatori verso il club a condizioni agevolate. Ma la notizia che da ieri sta facendo rumore sui siti sportivi sudamericani è il possibile ritorno al calcio giocato di Ronaldinho, che potrebbe vestire la maglia della Chapecoense per sei mesi e a titolo completamente gratuito. Il fratello di Ronaldinho, Roberto Assis, ha dichiarato a Globo Esporte:

È un momento molto difficile. Posso solo dire che siamo qui e vogliamo dare una mano. Credo che Ronaldinho possa essere la persona giusta, ma adesso pensiamo alle famiglie, senza creare aspettative. In ogni caso, come brasiliani, ci sentiamo molto coinvolti e faremo quello che potremo per aiutare.

E dall'Argentina è subito rimbalzata la notizia che anche El Mudo Riquelme potrebbe essere coinvolto, dopo i rumours che lo volevano prossimo ad approdare in Qatar o in Cina, per formare una coppia da sogno. Ronaldinho, classe 1980, ha giocato in Europa nel Psg, nel Barcellona e nel Milan, ha vinto il Pallone d'Oro nel 2005 e ha chiuso la carriera la scorsa stagione nel Fluminense; Juan Roman Riquelme, classe 1978, dopo l'esperienza in Spagna nel Barcellona e nel Villarreal, è tornato in Argentina al Boca Juniors per chiudere nell'Argentinos Juniors lo scorso anno.

Riquelme con la maglia dell'Argentina

La formazione della solidarietà

Negli ultimi due o tre anni si sono ritirati molti grandi campioni. Un'ipotetica formazione della solidarietà per dare un aiuto alla Chapecoense potrebbe essere composta così:

Hildebrand; Reveiller, Puyol, Samuel, Ze Roberto; Almiron, Riquelme, Pires; Recoba, Ronaldinho, Milito.

Puyol e Milito

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.