Copa del Rey, verso il Clásico: Real Madrid a valanga, pari Barcellona

Ancora qualche problema per il Barça, che non va oltre il pareggio 1-1 in casa dell'Hércules. Zidane vince 6-1 con la Cultural Leonesa e si gode il suo Enzo.

349 condivisioni 0 commenti

di

Share

Certo, gli avversari sono entrambi di Segunda Divisiòn. E sì, le formazioni schierate in campo da Luis Enrique e Zinedine Zidane sono decisamente molto rimaneggiate rispetto a quelle che partiranno nel Clásico di sabato alle 16.15 (diretta su Fox Sports). Però le partite di Barcellona e Real Madrid in Copa del Rey, rispettivamente contro l'Hércules e la Cultural Leonesa, sono un buon rodaggio per mantenere alta la concentrazione e valutare gli umori di queste due squadre di marziani.

Pari amaro Barcellona

Risultato a sorpresa per i catalani, che nello stadio "José Rico Pérez" di Alicante non sono riusciti ad andare oltre il pareggio per 1-1. L'Hércules si è dimostrato avversario scomodo per la formazione blaugrana che Luis Enrique ha imbottito di novità, tra cui Aleix Vidal - al rientro dopo oltre due mesi e mezzo dall'ultima presenza - e i debuttanti Borja López, Carbonell e Aleñà. La gara si rivela da subito molto complicata per il Barcellona, che fatica contro il 5-4-1 iper-difensivo scelto dal tecnico Tevenet.

Il centravanti Paco Alcacer ci prova più volte, ma senza fortuna e il primo tempo si conclude sullo 0-0. Poi a inizio secondo tempo, al 52', ecco il gol dei padroni di casa con David Mainz Navarro, che segna di petto su un cross perfetto di Salinas. A scacciare gli incubi ci pensa però sei minuti dopo il 18enne Carlos Aleñà, che nel giorno del suo debutto trova il primo gol, con un destro da fuori area sul quale nulla può Iván Buigues. La rete fissa il risultato sull'1-1 conclusivo, che lascia sicuramente con l'amaro in bocca la squadra di Luis Enrique, alla ricerca di un bel risultato dopo l'ultimo deludente pareggio all'Anoeta contro la Real Sociedad.

Real Madrid a valanga

Dopo il 7-1 dell'andata, il Real Madrid ne fa altri 6 alla Cultural Leonesa nella gara di ritorno al Santiago Bernabeu. Nessun problema per la squadra di Zinedine Zidane, che ha sfruttato la partita anche per sciogliere gli ultimi dubbi in vista del Clásico: non a caso Carvajal, Isco e Varane hanno giocato solo 45 minuti. Ottime risposte poi da Casemiro, che dopo due mesi di assenza per infortunio è tornato in campo e ha disputato tutti i 90 minuti.

L'attenzione però l'hanno catalizzata tutta due giovani: il primo è Mariano, autore di una tripletta e vero mattatore dell'incontro. L'altro è un certo Enzo Zidane, figlio di Zizou, che nel suo esordio con il Real Madrid dei grandi è riuscito anche ad andare segno (suo il gol del 4-1) e lasciare decisamente una buona impressione, esibendosi nella "rouleta", marchio di fabbrica del padre. Di James Rodriguez e César Morgado gli altri due gol che hanno arrotondato il punteggio sul 6-1 finale (Yeray González a segno per gli ospiti). In questa marcia di avvicinamento, insomma, il bollettino delle merengues è decisamente più positivo.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.