Xabi Alonso: "Con Ancelotti non siamo ancora al nostro livello"

Il centrocampista spagnolo rivela le difficoltà nell'avvicendamento alla guida tecnica: "Abbiamo notato che c'è stato un cambio, Guardiola ha fatto un gran lavoro".

Xabi Alonso e Carlo Ancelotti insieme in conferenza stampa al Bayern Monaco

273 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Il primo posto della Bundesliga attualmente occupato dalla matricola Lipsia e quello del girone di Champions League dominato dall'Atlético Madrid, hanno fatto emergere in Germania tanti mugugni e perplessità sul nuovo Bayern Monaco targato Carlo Ancelotti. Dopo essere stato incensato per l'inizio di stagione di altissimo livello (con tanto di vittoria di Supercoppa di Germania all'esordio), l'allenatore di Reggiolo sta cominciando a conoscere la pressione tedesca nei suoi confronti. Alcune perplessità, tra l'altro, non sono arrivate solo da opinione pubblica e addetti ai lavori, ma anche da chi, come gli stessi giocatori, convive quotidianamente con il tecnico italiano. L'ultimo in ordine di tempo è Xabi Alonso, che in un'intervista nel programma "El Transistor" di Onda Cero ha parlato in questi termini di Ancelotti:

Non abbiamo ancora dato il nostro meglio. Sì, abbiamo risentito del cambio di allenatore, con Guardiola abbiamo fatto un ottimo lavoro mentre con Ancelotti non siamo ancora arrivati al nostro livello.

A caccia del Lipsia

Secondo il regista spagnolo si tratta semplicemente di una questione di tempo:

In questi ultimi anni con Guardiola ho imparato molto calcisticamente. Tanto. A livello di allenamenti però non cambia molto tra lui, Mourinho o Ancelotti. Ora dobbiamo solo lavorare duro per affrontare in modo diverso la seconda parte di stagione.

Il primo obiettivo è tornare nel più breve lasso di tempo possibile al primo posto, scalzando quei "ragazzacci" del Lipsia che si sono presi meritatamente la vetta della classifica con un avvio di campionato fantastico.

Stanno spingendo forte sull'acceleratore. E non è vero che in Germania non sono molto apprezzati: si tratta di un progetto giovane senza tanta storia alle sue spalle. Ma resta il fatto che sono in testa e che dovremo fare di tutto per superarli.

Ricordi di Clásico

A pochi giorni dal Clásico, impossibile non parlare delle sue esperienze nella sfida tra Barcellona e Real Madrid:

Fu spettacolare la prima visita del Camp Nou da giocatore del Real. Un'atmosfera incredibile, che ti fa capire subito che sia una partita con in palio più di tre punti.

Il ricordo più bello della sua esperienza a Madrid è però un altro:

Senza dubbio la vittoria della décima Champions League. A quel punto mi sono detto: missione compiuta.

Il "suo" Real Madrid

Di certo nella partita di sabato (ore 16.15, in esclusiva su Fox Sports) lui farà il tifo per i suoi ex compagni guidati adesso da Zinedine Zidane:

Mi ha sorpreso come allenatore. Nessuno immaginava come potesse essere. Con lui i giocatori sono più "arroganti", nel senso positivo del termine. Sono consapevoli della loro forza.

È pur vero che questa caratteristica non mancava di certo al suo Real con Mourinho in panchina:

È stato molto importante il suo arrivo a Madrid. Io l'ho sempre difeso perché era il mio allenatore. L'ho fatto con ogni tecnico che ho avuto. E poi ritenevo che fosse giusto.

Presente e futuro

A differenza di altri suoi ex compagni come Di Marìa e Özil, però, Xabi Alonso non si è pentito di aver lasciato il Real per trasferirsi al Bayern Monaco:

Lasciare Madrid non è stato semplice, ma ho trovato un altro club impressionante a livello internazionale, che non ha nulla da invidiare a Real o Barcellona.

A giugno, però, scadrà il suo contratto e lo spagnolo non ha ancora deciso cosa farà da grande:

Non ho ancora preso una decisione, non so cosa farò. Futuro da allenatore? Non lo escludo, ma non è ancora il momento.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.