Anthony Pettis: "Jose Aldo rimane Jose Aldo anche se ha subito un KO"

Anthony Pettis ha parole di elogio per Jose Aldo: per l'ex campione dei pesi leggeri, il brasiliano è ancora uno dei migliori atleti in circolazione.

pettis

37 condivisioni 0 commenti

di

Share

La decisione di UFC di togliere il titolo dei pesi piuma a Conor McGregor - ufficialmente annunciata come rinuncia da parte dell'irlandese - e assegnarla al suo eterno rivale Jose Aldo, ha generato opinioni contrastanti. I fan si sono divisi: da un lato coloro che suggerivano quale sarebbe stata la scelta giusta da fare, dall'altra quelli che reputavano corretta la decisione presa. Al di là dei discorsi di parte, il brasiliano rimane uno dei migliori fighter nel panorama mondiale delle MMA, nonché uno degli atleti più decorati nella storia della categoria dei pesi piuma. E per il protagonista del main event di UFC 206 Anthony Pettis, che incontrerà Max Holloway il 10 dicembre per contendersi il titolo ad interim dei pesi piuma, Aldo rimane un premio di consolazione enorme da aggiungere alla propria eredità sportiva.

Per me Jose Aldo è sempre Jose Aldo, amico - ha detto Pettis alla conferenza stampa di UFC 206 sabato - Tutti perdono. Anche i più grandi a volte perdono. Anche dopo quei 13 secondi e il modo in cui ha perso contro McGregor, la sua storia non viene cancellata. È stato un campione dominante per molto tempo. Non è che improvvisamente fa schifo perché è stato messo KO da Conor McGregor. 

Aldo
Jose Aldo

Nel frattempo, la guerra personale dell'altro protagonista del main event - Max Holloway - ai danni di Aldo, è stata portata avanti con decisione nel corso dei mesi, fino ad arrivare al culmine nella scorsa settimana quando l'hawaiano ha rivolto all'indirizzo di Aldo parole pesanti. Adesso il brasiliano è di nuovo campione e ha già dichiarato di essere disposto a difendere la cintura contro chi uscirà vincitore dal main event di UFC 206.

Non sono suo amico, - ha detto Holloway - non lo seguo sui social media. Non ci parlo, quindi cosa posso saperne di cosa gli gira in testa? Lo sanno solo i suoi coach e lui. Ma vedremo cosa accadrà. Dopo il 10 dicembre, vedremo. Assisterete a un grande match il 10 dicembre e poi vediamo cosa ne penserà quel ragazzo (Aldo, NdR).

holloway
Max Holloway

Sia Pettis che Holloway non discutono e non credono nell'eventuale ritorno di McGregor nella categoria dei piuma, ma Aldo sembra essere ancora ossessionato dall'irlandese, stando alle ultime dichiarazioni in cui ha dichiarato di volere un rematch con lui, anche se si dovesse fare in un'altra categoria di peso.

(Aldo) ha avuto una grande carriera prima del match contro Conor McGregor, - ha detto Pettis - C'è una ragione per cui Conor lascia che questo match avvenga. Se avesse voluto combattere nelle 145 libbre, lo avrebbe fatto e avrebbe difeso il titolo. Quindi non si tratta più solo di Jose Aldo, o solo di Conor McGregor, neanche di me o di Max. Noi dobbiamo solo fare il nostro lavoro. Ognuno di noi deve combattere e provare che è il migliore al mondo. E se lui (Aldo) rappresenta l'opportunità, noi dobbiamo coglierla.

Pettis e Holloway si contenderanno il titolo ad interim dei pesi piuma nel main event di UFC 206.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.