Coppa di Lega, Liverpool-Leeds: una sfida che sa di storia

Dalla retrocessione in Championship del 2004, il Leeds ha affrontato il Liverpool solo nel 2009, perdendo 1-0 a Ellen Road. Ora la storia offre una nuova occasione.

Le formazioni di Liverpool e Leeds

164 condivisioni 0 commenti

di

Share

Questa sera, per i quarti di finale di Coppa di Lega (gara unica), si affronteranno ad Anfield il Liverpool e il Leeds (diretta su FOX Sports dalle 20.40). Una partita che porta con se il sapore del passato, di sfide indimenticabili impresse nella storia, di un calcio che non c'è più. Saranno solo 90 minuti, capaci però di aprire una parantesi temporale, catapultando il pubblico in un vortice incredibile di emozioni e di ricordi.

Liverpool-Leeds, una partita piena di storia
Liverpool-Leeds, una sfida da sempre nel cuore dei tifosi inglesi

Chi però è determinato a non lasciarsi distrarre dalla nostalgia, è l'allenatore del Leeds, Garry Monk. Se i tifosi possono concedersi il privilegio di riempirsi gli occhi con l'eco dei giorni in cui i colori della loro squadra erano tra i più temuti di Inghilterra, in particolare proprio dagli acerrimi rivali dei Reds, il tecnico invece è deciso a restare con i piedi saldamente piantati a terra. Proprio perché, come giustamente non si dimentica di sottolineare, questa sfida è una vera e propria istituzione del calcio inglese, e come tale va rispettata, preparandola nel miglior modo possibile.

Non dobbiamo farci illusioni. Per noi è una partita davvero difficile, loro sono estremamente talentuosi sia in attacco che difesa, stanno andando alla grande in Premier e, ovviamente, sono una delle squadre migliori d'Europa.

L'allenatore del Leeds, Garry Monk
Garry Monk

C'è un aspetto di cui Monk è convinto: in ogni caso, al di là di qualsiasi risultato, per i suoi ragazzi sarà un'esperienza formativa unica, una di quelle occasioni che aiutano a crescere.

Per i nostri giocatori è importante misurarsi con questo tipo di esperienze, per migliorare e raggiungere le sfere più alte del calcio. Dobbiamo essere capaci di affrontare atmosfere come quella di domani.

Perché il Leeds sta facendo bene in Championship, in questo momento è quinto a undici punti di distanza dalla capolista Newcastle, ma i traguardi a cui ambisce sono ancora ben distanti. Monk sa bene che per raggiungerli ci vuole tanto impegno e dedizione.

Sono queste le serate che vogliamo offrire ai nostri tifosi, sempre più spesso, e sono le stesse a cui i nostri giocatori vogliono partecipare.

Questa è l'ambizione del club di Cellino: tornare alle gloriose vittorie di un tempo, far provare di nuovo ai suoi tifosi la felicità per aver conquistato il campionato o la Coppa nazionale, essere considerati di nuovo una delle squadre più temibili del Regno Unito.

Un pò di storia

La rivalità tra Leeds e Liverpool inizia nella seconda metà degli anni '60 e accompagna entrambe le squadre fino ai loro rispettivi periodi d'oro. Almeno fino al 1975, la sfida tra questi due club è la più importante del campionato inglese, quella che realmente può decidere il destino di un'intera stagione. Il primo faccia a faccia risale al 1924 e si giocò ad Anfield. Vincitori furono i padroni di casa per 1-0, grazie al gol dell'attaccante Dick Forshaw. Esattamente come nell'ultima partita del 2009.

L'epoca Don Revie

L'allenatore del Leeds Don Revie
Uno degli allenatori più importanti della storia del Leeds, Don Revie

Donald George Revie viene assunto dal Leeds nel marzo 1961 come giocatore-allenatore. Resterà su quella panchina per ben 13 stagioni, guidando la risalita dei suoi ragazzi dai bassifondi della Terza Divisione fino alla conquista del titolo nazionale nel 1969. Al suo arrivo la situazione al Leeds è drammatica a causa di una pessima situazione finanziaria, ma dopo due anni riesce finalmente ad approdare alla serie maggiore e a mantenersi tra le prime quattro classificate per ben 9 anni. Nel 1965, il primo incontro degno di nota tra i Whites e i Reds: Wembley, finale di FA Cup. A sollevare il trofeo sono gli uomini in divisa rossa di Bill Shankly.

Il Liverpool vince la FA Cup
I giocatori del Liverpool sfilano dopo aver battuto il Leeds in finale di FA Cup nel '65.

La squadra dello Yorkshire si prese la sua rivincita quattro anni dopo, nel 1969, quando conquistò il suo primo titolo nazionale proprio davanti al Liverpool, distaccandoli di sei punti. Nei successivi due anni il Leeds si classificò sempre secondo, poi nella stagione '72-'73 furono di nuovo i Reds i primi, con la squadra di Don Rives terza. Il 1974 è un anno importante per entrambe le squadre, quasi uno spartiacque: in campionato ripropongono la loro battaglia testa a testa fino all'ultima partita ed è il Leeds a uscirne vincitore, ampliando la loro bacheca con il secondo titolo nazionale. La svolta, però, ci fu da un punto di vista "manageriale": entrambe le squadre persero i loro direttori d'orchestra, gli uomini che con il loro ingegno tattico resero possibili anni di successi e di fiammeggiante rivalità. Don Revie lasciò il Leeds per accomodarsi sulla panchina della Nazionale, mentre Bill Shankley pose fine alla sua carriera da allenatore, dopo aver guidato il Liverpool per 15 anni. 

Il Leeds nel 1974
Il Leeds, campione d'Inghilterra per la seconda volta.

Rimane celebre l'1-1 di quell'anno nella sfida di Charity Shield vinta dal Liverpool ai rigori, soprattutto per la rissa ingaggiata dai giocatori Billy Bremner e Kevin Keegan, entrambi espulsi per le loro scorrettezze.

Il giocatore del Leeds, Billy Bremner
Rimasta celebre la rissa tra Bremner e Keegan

L'ultima vittoria del Leeds sul Liverpool risale proprio all'ultima stagione di Revie: i Whites non riuscirono più a battere i loro rivali fino al 1991. Ci furono altre vittorie, a livello internazionale: il nuovo allenatore, Brian Clough, riuscì nell'impresa di raggiungere la finale di Coppa dei Campioni alla sua prima esperienza con il Leeds, purtroppo sconfitto in finale dal Bayern Monaco per 2-0. Poi iniziò una lunga discesa per il club, che lo portò a sprofondare prima nelle ultime posizioni della First Division, poi a scontare otto anni nell'inferno della seconda divisione.

La rinascita degli anni '90

L'allenatore del Liverpool, Ronnie Moran
Negli anni '90, si riaccende la sfida.

Finalmente, nella stagione 1989-'90, il Leeds conquista il primo posto e la promozione nella massima serie. La rivalità con il Liverpool può riaccendersi. E si vede che anche i due club non vedono l'ora, perché il primo scontro diretto dopo 8 anni è una vera e propria battaglia: la partita ad Elland Road finisce 5-4 per i padroni di casa, ai danno della squadra di Ronnie Moran, ovviamente favorita. La stagione successiva, quella del 1992, è forse la più incredibile della storia del Leeds: con 5 punti di vantaggio sulla corazzata Manchester United, e ben 8 sui rivali di sempre, la squadra riesce a vincere il suo terzo titolo nazionale. 

Leeds campione d'Inghilterra
Eric Cantona, gioiello del Leeds Campione d'Inghilterra per la terza volta

Da allora, il Leeds non ha potuto far altro che ammirare la sua bacheca piena di splendidi ricordi. La cessione di Eric Cantona prima e Rio Ferdinand poi, la continua e inarrestabile discesa verso l'ormai familiare Second Division, i continui problemi finanziari, hanno costretto il club a sprofondare fino alla Football League One, una categoria inadatta a una maglia che conserva tanta storia del calcio.

L'ex attaccante del Liverpool, Viduka
Viduka: 4 goal al Liverpool e un posto assicurato nel cuore dei tifosi del Leeds

Ma c'è un ultimo ricordo felice a cui possono aggrapparsi i tifosi del Leeds. Non sarà la vittoria del campionato o una Coppa internazionale, ma da quelle parti nello Yorkshire vale anche di più. L'ultima vittoria contro gli eterni rivali del Liverpool, nel 2000. Il teatro è ancora una volta Elland Road, celebrato dai padroni di casa come meglio non avrebbero potuto. Leeds batte Liverpool 4-3, poker dell'attaccante australiano Mark Viduka, da allora con un posto assicurato nel cuore dei supporters dei White. 

Il resto è storia. Gli anni duemila segnano da una parte i successi del Liverpool di Benitez a livello internazionale, dall'altra il declino del Leeds verso l'abisso. Ora, però, sembra stia iniziando una nuova era e, forse, un nuovo capitolo del calcio inglese sta per essere scritto. Già da questa sera. Diretta dalle 20.40 su FOX Sports.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.