Liga, la Real Sociedad grazia il Barcellona: 1-1 all'Anoeta

I baschi dominano per tutto il match e vanno in vantaggio con Willian. Messi sigla l'1-1 al primo in tiro in porta, nel finale annullato per fuorigioco un gol regolarissimo a Juanmi.

959 condivisioni 0 commenti

di

Share

Resta intatto e si fortifica il tabù Anoeta. Il Barcellona non fa nulla per scalfirlo, anzi, sembra quasi faccia di tutto per farlo sopravvivere. Finisce 1-1 contro la Real Sociedad, che avrebbe meritato di stravincere. La squadra di Sacristan può prendersela con se stessa per le innumerevoli occasioni sprecate, con la sfortuna per i due pali presi e con l'assistente di Jesus Gil Manzano che annulla un gol regolarissimo a Juanmi. A una settimana dal Clasico i blaugrana mandano segnali decisamente poco incoraggianti, lo affronteranno a -6 dal Real Madrid e supportati da pochissime certezze. Quelle che invece ha la Real Sociedad, quinta in Liga in piena zona Europa League. 

Qual è il Barcellona?

Per la prima volta dopo 6 mesi Luis Enrique ripropone la stessa formazione per due partite di fila, in campo vanno gli stessi undici che hanno vinto 2-0 in Champions League al Celtic Park. Ma il Barcellona non è neanche un lontanto parente di quello ammirato in Scozia. Sarà l'effetto del tabù Anoeta, sarà la mente già proiettata al Clasico del 3 dicembre, sarà che in tanti non sono al meglio, ma è la Real Sociedad a sembrare uno dei club più titolati al mondo. La squadra di Sacristan pressa altissimo, con intelligenza, non fa ragionare i portatori di palla del Barcellona. 

Si stenta quasi a crederlo, ma i blaugrana passano 45' senza mai uscire dalla loro metà campo. Anzi, 41 per l'esattezza. Minuto in cui arriva il primo tiro dei campioni di Spagna in carica, con Luis Suarez che non centra il bersaglio grosso. L'unica nota positiva per Luis Enrique è che la prima frazione si chiude sullo 0-0: Vela è impreciso in due occasioni e ter Stegen non si fa superare da Prieto e Inigo Martines. Per l'asturiano c'è anche un'altra buona notizia. Jordi Alba e Piqué sembrano finire KO e chiedono il cambio a gran voce, le urla di dolore fanno pensare al peggio. Ma un attimo prima del cambio l'allarme rientra e i due restano in campo. 

Messi risponde a Willian

Non basta un tempo intero passato in apnea per svegliare il Barcellona, è ancora la Real Sociedad a dominare. E a trovare il gol al 53'. Vela salta Mascherano e calcia in porta, ter Stegen respinge e Willian di testa manda la palla a fil di palo. Piqué potrebbe allontanarla ma fa una pessima figura, svirgola il pallone e il risultato si sblocca. La Real Sociedad commette l'errore di non affondare il colpo, diventa lezioso e permette al Barça di rinascere. Basta un guizzo di Neymar, che sprinta sulla sinistra e serve Messi. Stop e sinistro di collo pieno che vale l'1-1 e il 320esimo gol in Liga della Pulce. I ritmi si abbassano, nel finale il match si riaccende. Vela colpisce la parte bassa della traversa, Juanmi segna ma il gol viene annullato per un fuorigioco inesistente. Dall'altra parte è Denis Suarez a creare scompiglio, prima che Vela imprechi ancora contro la sorte per il secondo palo colpito della serata. 

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.