UFC Fight Night 101: una card sottovalutata ricca di potenziale

UFC torna in Australia: nella notte tra sabato 26 e domenica 27 novembre, la promotion più importante al mondo infatti sbarcherà alla Rod Laver Arena di Melbourne.

UFC Fight Night 101 poster

30 condivisioni 0 commenti

di

Share

Dopo l'accoppiata di card andata in scena la scorsa settimana, l'appuntamento con UFC si rinnova anche in questo week-end: nella notte tra sabato 26 e domenica 27 novembre, a partire dalle ore 4:00, troverà compimentoUFC Fight Night 101: Whittaker vs Brunson. Una card discretamente sottovalutata - anche in virtù della possibile title eliminator pesi medi tra Ronaldo Jacaré Souza e Luke Rockhold, sfumata per l'infortunio di quest'ultimo -, ma ricca di match-up interessanti, tra potenziali promesse e diversi outsiders pronti a ritagliarsi uno spazio importante all'interno dell'ottagono più famoso al mondo.

La main card

Primo match della serata che vedrà protagoniste per la categoria pesi paglia femminili la sudcoreana Seo Hee Ham (16-7) e la statunitense Danielle Taylor (7-2). Entrambe reduci da una sconfitta, ed entrambe strikers, le due contendenti si troveranno opposte in un incontro che potrebbe risultare davvero godevole, visto e considerato anche il notevole knockout power della Taylor.

ufc.com
Danielle Taylor.

Successivamente, spazio alla categoria massimi leggeri che offrirà un interessante scenario prospettante il debuttante in UFC e atleta di casa Tyson Pedro (4-0), il quale se la vedrà con il finalista del TUF 23 Khalil Rountree (4-1). Match questo sulla carta - imprevedibile: striker dall'incredibile potenza - e ricordante a tratti un acerbo Anthony Johnson - Rountree è virtualmente in grado di mandare ko chiunque, soffrendo tuttavia particolarmente i grappler, quale appunto Pedro. Interessante sarà capire la chiave di volta del combattimento, con lo statunitense che - reduce dalla sconfitta inflittagli dal vincitore del The Ultimate Fighter: Team Joanna vs Team Claudia Andrew Sanchez - è già chiamato a voltare pagina.

Terzo match che vedrà per protagonisti due nomi nuovi del panorama pesi piuma: Yusuke Kasuya (9-2-2) ed Alex Volkanovski (13-1) si daranno infatti battaglia nel tentativo di emergere in quel che sarà un evento pronto a concedere spazio alle leve emergenti in UFC. Reduce da una sconfitta all'interno della promotion, Kasuya dovrà necessariamente riscattarsi contro il debuttante Volkanovski, in striscia positiva da dieci incontri al di fuori della gabbia dell'Ultimate Fighting Championship.

ufc.com
Yusuke Kasuya.

A seguire, i ben più noti Kyle Noke (22-9-1) e Omari Akhmedov (15-4) saranno chiamati al confronto nella categoria pesi welter. Entrambi in UFC da un paio d'anni, ambedue i fighters sono reduci da due sconfitte consecutive. In virtù del fatto che un'altra eventuale caduta potrebbe comportare il taglio da parte dell'organizzazione, appare lecito pensare quanto tale match-up possa svilupparsi in maniera piuttosto interessante, favorendo lo spettacolo che due atleti abbastanza poliedrici e completi in ogni fase del combattimento potranno senza dubbio offrire.

Kyle Noke.

Co-main event della serata che vedrà per protagonisti il govane talento di casa Jake Matthews (10-2) opposto all'americano Andrew Holbrook (11-1). Con un bagaglio da grappler di altissimo livello, entrambi gli atleti saranno chiamati a riscattare le sconfitte patite al primo round nel corso degli ultimi rispettivi incontri. Difficle pronosticare un esito per tale contesa, nonostante non sia da sottovalutare il fattore casa per Matthews, il quale con un'eventuale vittoria potrebbe confermarsi come una delle promesse più interessanti del territorio oceanico.

Jake Matthews.

Main event che vedrà per protagonista un interessantissimo scontro al limite delle 185 libbre, ovvero la categoria pesi medi. Il neozelandese Robert Whittaker (16-4) affronterà infatti l'esplosivo statunitense Derek Brunson (16-3). Reduci entrambi da ben cinque vittorie consecutive, sia Whittaker che Brunson potrebbero ancor di più scalare i ranking di categoria, imponendosi come sorpresa di questo fine 2016. In un incontro tra due atleti parecchio completi, non è difficile pronosticare una finalizzazione prima del limite, essendo ambedue dotati di un buon submission game, unito ad una castagna da ko - soprattutto per quanto concerne Brunson -, non indifferente.

L'appuntamento su FOX

Con una card magari non piena di nomi altisonanti, ma ricca di combattenti dalla forte volontà di imporsi, lo spettacolo appare comunque assicurato, come da tradizione quando si ha a che fare con l'ottagono UFC. Non resta dunque che rinnovare l'invito nel sintonizzarvi, nella notte tra sabato 26 e domenica 27 novembre, su FOX Sports Plus, canale 205 di Sky, a partire dalle ore 4:00.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.