Eurolega - Top & Flop: immenso Teodosic, Repesa sotto accusa

Prestazione da MVP per Teodosic, sorprendono Efes e Maccabi, delude Langford. Barcellona sempre più a picco. Ecco i migliori e peggiori del nono turno di Eurolega.

26 condivisioni 0 commenti

di

Share

Prestazioni da ricordare, risultati inattesi e qualche polemica. Il nono turno di Eurolega ha regalato non poche emozioni. Andiamo ad analizzare i protagonisti, gli aspetti più positivi e negativi dell'ultima giornata nella nostra consueta rubrica Top & Flop.

TOP

Milos Teodosic - Partita strepitosa del talento serbo che si carica letteralmente la squadra sulle spalle facendo dimenticare al CSKA la pesante assenza di Nando De Colo. Il playmaker vince praticamente da solo la partita col Baskonia con numeri da capogiro: 34 punti, 10 assist e 2 rimbalzi, con percentuali notevoli al tiro: 6/10 da 2 e 5/6 da 3 punti. Per lui career high in Eurolega per punti (34) e valutazione (43!). E come se non bastasse, ha servito anche il millesimo assist in Eurolega. MVP!

Vittoria in trasferta per il Maccabi Tel Aviv

Maccabi Tel Aviv - Terza vittoria consecutiva per la squadra israeliana che vince su un campo insidioso come il Pireo, impresa riuscita solo al CSKA finora. Weems e compagni hanno saputo approfittare della giornataccia al tiro dell'Olympiacos e hanno portato a casa un risultato preziosissimo. Dopo un avvio di stagione tribolato, in cui è stato esonerato anche coach Edelstein, il Maccabi sembra aver trovato finalmente l'equilibrio perfetto. Da quando in panchina c'è coach Hadar, sono arrivate 5 vittorie su 7 partite.

La festa dei giocatori dell'Efes

Anadolu Efes - Continua il buon momento della squadra di Istanbul, che porta a casa la quarta vittoria nelle ultime sei uscite. La squadra di coach Perasovic vince e diverte nonostante le tantissime palle perse (17, peggior prestazione del nono turno). Le ottime percentuali al tiro, il dominio assoluto a rimbalzo e i numerosi assist hanno assicurato la vittoria, oltre a tanto spettacolo. Alla fine i giocatori in doppia cifra sono addirittura 5. Il prossimo turno vede i turchi in casa del Maccabi: ci sarà da divertirsi!

FLOP

Serata storta quella di Langford a Madrid

Unics Kazan e Keith Langford - Dopo le due fiammate contro Fenerbahce e Stella Rossa, sembra essersi già spento l'Unics Kazan. Per mano del Real Madrid, la squadra russa trova la settima sconfitta europea. La squadra allenata da coach Pashutin si dimostra sempre più Langford-dipendente e incapace di trovare valide (e costanti) alternative. Il giocatore americano, contro il Real, ha tirato piuttosto male finendo con un 3/16 complessivo, peggior prestazione stagionale. Langford, però, non ha mai sbagliato 2 partite consecutive e sicuramente cercherà riscatto immediato. Milano è avvisata.

Coach Repesa, imputato numero uno nella sconfitta col Fenerbahce

Jasmin Repesa - Si sa, quando una squadra perde il primo a finire sul banco degli imputati è l'allenatore. Ed è proprio ciò che è successo a Milano dopo la sconfitta contro il Fenerbahce. Il coach serbo ha probabilmente insistito troppo su giocatori come Gentile e Hickman che non si sono dimostrati fino in fondo dentro alla partita, rinunciando a giocatori più "in palla" come Abass e Pascolo. Non si spiega poi la gestione di Sanders e Mclean (i migliori per l'Olimpia), arrivati sfiniti nel momento che contava e conseguentemente seduti in panchina.

Tyrese Rice, l'unico giocatore del Barcellona in doppia cifra

Barcellona Lassa - Il momento di buio continua in casa catalana. La squadra di coach Bartzokas, dopo la sconfitta nel clasico, si arrende anche al Galatasaray. I blaugrana sono apparsi davvero sotto tono, poco reattivi e avulsi dalla partita, con il solo Rice a tirare il carro. Sicuramente gli infortuni hanno inciso non poco sulla situazione del Barcellona, ma ora è arrivato il momento di porvi rimedio, prima che sia troppo tardi.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.