Bayern Monaco, Hoeness di nuovo presidente: "La prigione è il passato"

Dopo ventuno mesi di prigione, Uli Hoeness torna a essere presidente del Bayern Monaco. Al termine dell'assemblea generale del club è stato eletto con il 97% dei voti.

327 condivisioni 0 commenti

di

Share

Ventuno mesi da lasciarsi alle spalle. Il momento più difficile per Uli Hoeness ormai è passato: il carcere è solo un difficile ricordo che dovrà riuscire a superare, con l'aiuto e la fiducia anche di chi gli è vicino. Come i dirigenti del Bayern Monaco, che non hanno esitato a dimostrare il loro attaccamento all'ex campione: il club si è riunito per eleggere il nuovo presidente e Hoeness ha vinto raggiungendo la quasi unanimità, ossia il 97% dei voti. 

Uli Hoeness, ex campione di Germania
Uli Hoeness, nuovo presidente del Bayern

Hoeness in Germania è considerato una leggenda del calcio, ha vinto tutto prima da calciatore e poi da dirigente, sempre della squadra bavarese: campionati, Coppe dei Campioni, l'Europeo del '72 e il Mondiale del '74, Coppa Uefa, Champions League, Coppa Intercontinentale. Nel 2009 succede a Franz Beckenbauer alla presidenza della squadra e rimane in carica per ben 5 anni, periodo in cui i tedeschi compiono lo storico Triplete. Il suo mandato finisce il 14 marzo 2014, quando si dimette ufficialmente dopo aver ammesso di aver evaso il fisco per 28 milioni di euro ed aver accettato la condanna a 3 anni e 6 mesi, poi ridotta a ventuno mesi.

L'annuncio sul sito del Bayern
Hoeness annunciò l'intenzione di non andare in appello sul sito del Bayern

Hoeness aveva già proposto la sua candidatura ad agosto, ottenendo subito riposte incoraggianti: lo stesso Karl Hopfner, che ha preso il suo posto nel 2014, aveva annunciato di non voler ripresentare la sua candidatura, aprendo così le porte a una possibile ri-elezione dell'ex presidente. Anche l'allenatore Jupp Heynckes si è espresso in maniera positiva sul suo ritorno:

Per Uli, non c'è mai stato nessun altro pensiero che tornare, il Bayern per lui è come l'ossigeno.

Hoeness e il Bayern, un amore interminabile
Per Hoeness il Bayern è come l'ossigeno

Non sono mancati, però, anche alcuni commenti negativi: l'ex portiere Oliver Kahn era convinto che dovesse vincere il suo vecchio compagno di squadra Matthias Sammer "con un risultato cristallino", mentre il politico Andre Hahn, membro della commissione sportiva della Camera dei deputati, critica duramente la decisione del club:

Come presidente Hoeness rappresenterà centinaia di membri, non penso che sia l'uomo adatto per questo importante ruolo, non dopo quello che ha fatto.

DI nuovo alla guida del Bayern, Uli Hoeness
Una nuova possibilità per Hoeness

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.