Pochettino: "I futuri Ronaldo e Messi giocheranno in Premier League"

Il manager degli Spurs è convinto che a breve il potere economico dei club inglesi sarà in grado di attrarre i migliori talenti del futuro. "Il Tottenham? Stiamo facendo miracoli".

Pochettino

427 condivisioni 0 commenti

di

Share

Il Tottenham è appena stato eliminato dal proprio girone di Champions League, ma Mauricio Pochettino non è preoccupato. Sa che il progetto funziona, la crescita procede in modo graduale, gli ingranaggi si muovono secondo le previsioni. Lo dice in un'intervista a Marca:

Dopo 12 partite in Premier League non abbiamo ancora perso, questo è molto importante per noi che, si può dire, stiamo facendo miracoli, perché dobbiamo lottare contro squadre che in questo momento possono spendere cifre molto più alte di noi.

Già, gli Spurs stanno investendo in modo importante nel nuovo stadio, una struttura da 61mila posti che secondo il manager sarà la migliore della Premier League e una delle migliori in Europa. Se al momento questo limita le possibilità del club sul mercato, Pochettino è sicuro che in futuro avere un nuovo stadio di quella portata aiuterà squadra e società a piazzarsi stabilmente al top nella Premier.

Un'immagine dall'alto dei lavori in corso per il nuovo stadio del Tottenham

E il manager argentino sa che essere al top in Inghilterra equivale a esserlo in Europa, perché la Premier League, dice, non è seconda a nessuno:

Certo, tutto è molto soggettivo, ogni paese pensa di avere la Lega migliore, ma quando si guarda la competitività dei club, la struttura, gli spettatori che seguono la Premier nel mondo ci si rende conto che qui c'è un altro livello.

Il Tottenham non ha ancora perso in Premier League

Il motivo, secondo Pochettino, è molto semplice: l'equa distribuzione dei proventi dei diritti televisivi crea grande equilibrio e consente a tutti i club inglesi di partire in pole position, senza il gap enorme che divide, per esempio, Real Madrid e Barcellona dalle altre società della Liga. Di contro, però, questa uniformità provoca riflessi nelle Coppe: secondo Pochettino, infatti, la particolare struttura della Premier, che rende durissima la competizione in campionato, sfianca le squadre inglesi, portandole a volte ad avere difficoltà in Europa. Ma l'argentino difende il sistema:

In Premier mancano giocatori come Messi o Cristiano Ronaldo? Naturalmente talenti come loro non nascono ogni anno. Loro sono al Barcellona e al Real Madrid che se li tengono stretti. Ma con il potere economico che hanno adesso i club inglesi, sono convinto che i prossimi Messi e Cristiano Ronaldo giocheranno qui. I talenti arriveranno presto in Inghilterra. Infatti stanno già arrivando.

Vota anche tu!

Il Tottenham può vincere la Premier League 2016-17?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.