Guardiola: "Spero che Messi chiuda la carriera al Barcellona"

L'allenatore del Manchester City dimostra ancora il suo attaccamento al Barcellona e a Lionel Messi: "L'ho detto più di una volta, spero rimarrà sempre in blaugrana".

L'allenatore del Manchester City, Guardiola

310 condivisioni 0 commenti

di

Share

A domanda posta, Guardiola risponde sempre. Soprattutto se gli viene offerta l'occasione per parlare del suo pupillo, Lionel Messi. Le parole per la Pulce saranno sempre al miele, in ogni circostanza. Anche a costo di andare contro la squadra di cui ora è allenatore. Di fronte ai microfoni il tecnico del Manchester City non si scompone, anzi ribadisce con forza quale sia il suo più grande desiderio riguardo il futuro del campione argentino:

L'ho detto più di una volta: Messi rimarrà al Barcellona e io spero che finirà lì la sua carriera.

Guardiola e Messi alla Premiazione del Pallone d'Oro 2010
Il Pallone d'Oro lo ha vinto Messi, ma l'entusiasta è Guardiola

Il trasferimento di Guardiola sulla panchina dei Citizens non è stato sufficiente per realizzare anche il sogno di portare Messi in Inghilterra. L'argentino è, e sembra rimarrà al di là di misteriose offerte, il numero 10 del Barcellona. Anche senza di lui, il Manchester resta comunque uno dei possibili vincitori della Premier.

Ci sono moltissime squadre che possono vincere, ma sapevamo di avere tanti rivali. L'importante è essere ancora in lotta nelle ultime 8-10 giornate.

L'allenatore del Manchester City, Guardiola
Guardiola sa che la lotta per la Premier sarà durissima

Per raggiungere il successo è importante non commettere passi falsi e preparare ogni sfida con attenzione, senza sottovalutare mai l'avversario. Come nella prossima giornata di campionato, in cui il City affronterà il Burnley, un rivale tutt'altro che semplice.

Sono impressionato. Hanno vinto contro il Liverpool, hanno pareggiato all'Old Trafford e hanno perso nel finale con l'Arsenal. Sarà difficile.

L'allenatore del City, Guardiola
Guardiola sa di non poter sottovalutare nessuno in Premier

Per Guardiola è l'occasione di parlare anche della Champions e del passaggio agli ottavi di finale.

Siamo dove chiedevamo di stare. Dopo la sconfitta contro il Barcellona c'è stato un momento difficile, ma sono orgoglioso di come ha reagito la mia squadra.

La sconfitta del City in Champions contro il Barcellona
Dopo la sconfitta con il Barcellona, il City ha avuto un momento difficile

La volontà di migliorare ancora resta, questa è una prerogativa del tecnico catalano, anche se il tempo stringe.

Vorrei avere più tempo per introdurre nuovi concetti.

Soprattutto nella fase difensiva, quella che preoccupa di più Guardiola.

 Quando la nostra fase di ripartenza migliorerà, ne trarrà privilegi anche il nostro gioco senza palla.

Il difensore belga Kompany
La fase difensiva è quella che preoccupa di più Guardiola

Affermazione che sottolinea subito l'assenza di un giocatore fondamentale nelle scorse stagioni del City, Vincent Kompany.

Tornerà in 4 o 6 settimane, ma per il momento abbiamo alternative. Potrebbe giocare Tourè, anche se preferirei non schierarlo in difesa. A disposizione ci sono anche Sagnà e Fernandinho.

L'ultima dichiarazione è per Steven Gerrard. Guardiola non dimentica di porre i suoi omaggi alla leggenda dei Reds.

Gerrard è stato uno dei più grandi giocatori che abbia mai visto. Non posso fare altro che complimentarmi, poterlo ammirare è stato un privilegio. Ha fatto parte di una generazione che ha creato giocatori come Carrick, Scholes, Ferdinand, Terry e Lampard, e lui è stato uno dei migliori calciatori d'Inghilterra e d'Europa

Guardiola applaude Gerrard
Guardiola non dimentica di applaudire Gerrard

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.