Steven Gerrard dice stop: la bandiera del Liverpool annuncia il ritiro

"Thank you Steven". Si fermano le voci legate al prosieguo della carriera di Gerrard: lo storico capitano del Liverpool appende gli scarpini al chiodo.

1k condivisioni 0 commenti

di

Share

Stop alle voci, alle illazioni, ai rumors e alle indiscrezioni. Niente approdo al Celtic, niente romantico ritorno al Liverpool: Steven Gerrard lascia ufficialmente il calcio giocato. Lo storico capitano dei Reds ha infatti annunciato, attraverso un comunicato, la volontà di appendere gli scarpini al chiodo per aprire un nuovo capitolo della propria vita professionale.

Dopo diciotto anni vissuti ininterrottamente con la casacca del Liverpool cucita addosso - divenuta una seconda pelle dalla tenera età di 7 anni - e conclusa nel luglio del 2015 dopo 690 presenze e 180 reti, Gerrard ha deciso di concedersi un ultimo anno di carriera nella MLS, con quei Los Angeles Galaxy che accompagnarono anche il connazionale David Beckham sul viale del tramonto calcistico. Al termine dei play-off post season conclusi anticipatamente per i L.A. non più tardi di qualche settimana fa, è seguito per l'ex capitano dell'Inghilterra un breve periodo di riflessione, alla ricerca di quella che sarebbe stata la giusta mossa per la propria gloriosa carriera.

Nonostante i numerosissimi sondaggi, forte e decisa è stata la volontà di Gerrard nel terminare la propria avventura da calciatore, come spiegato attraverso una lettera aperta resa nota mediante il web.

"Viste le recenti speculazioni dei media relative al mio futuro, mi vedo costretto a confermare il mio ritiro dal calcio professionistico. Ho avuto una carriera incredibile, prima al Liverpool e poi a Los Angeles, ma ciò non sarebbe stato possibile senza il supporto che ho ricevuto. Ho avuto l'onore di essere il capitano di una nazionale gloriosa quale l'Inghilterra, e sono fiero di aver guidato un club leggendario come quello Reds per così tanto tempo, con la fascia ben salda al mio braccio. Sono ansioso ed eccitato guardando al futuro, so di avere ancora molto da dare, per cui sto valutando in che modo offrire il mio contributo. Nei prossimi giorni, diramerò un altro annuncio, attraverso il quale renderò noto cosa farò nel prosieguo della mia vita professionale".

Non ci è dunque ancora dato sapere come proseguirà la carriera di colui che per ben oltre un ventennio ha incarnato più di tutti - assieme al collega di reparto Frank Lampard - le caratteristiche ideali del centrocampista box-to-box tutto made in British. Probabile che per Steven Gerrard possano aprirsi le porte di un ritorno al tanto amato Liverpool, con un ruolo non ancora definito in società. Più lontana l'ipotesi di un repentino insediamento in panchina, nonostante parecchie siano state le società militanti in diverse divisioni inglesi a contattarlo. Quel che è certo però, è che il calcio moderno ha ufficialmente perso uno dei centrocampisti più decisivi del calcio moderno, capace di conquistare, con le proprie qualità tecniche e morali, l'amore indiscusso di una città, e più in generale di tanti appassionati calcistici, senza mai tradirlo.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.