Neymar-choc, l'accusa chiede due anni di carcere per il brasiliano

Frode fiscale e corruzione, l'accusa ci va giù pesante con l'asso brasiliano del Barcellona, ma in Catalogna non ci stanno e attaccano apertamente il Real Madrid.

Neymar Barcellona

319 condivisioni 0 commenti

di

Share

Rischia di mettersi male, molto male per Neymar il processo che lo vede coinvolto per frode fiscale e corruzione in merito al suo trasferimento dal Santos al Barcellona nell'estate del 2013. Come riporta il Mundo Deportivo, quotidiano molto vicino al Barcellona, l'accusa ha chiesto una condanna a due anni di carcere per l'asso brasiliano, oltre a una multa pari a 10 milioni di euro. A questo si aggiunge il divieto di esercitare attività produttive e commerciali per un tempo pari a tre anni. 

Nei guai anche i genitori di O Ney: il procuratore José Perals ha chiesto due anni di reclusione per Neymar senior e uno per la madre Nadine, più 10 milioni di euro a testa di multa. Ancora più dura la richiesta di pena per l'ex presidente blaugrana Sandro Rosell, cinque anni di carcere e 10 milioni di euro di sanzione economica, mentre è stata richiesta l'archiviazione per l'attuale numero uno del club catalano, Josep Maria Bartomeu (mancanze di prove). Infine le richieste per i club coinvolti nell'affaire: 8,4 milioni di multa per il Barcellona, 7 per il Santos.

La DIS, il fondo che deteneva il 40% dei diritti economici del giocatore e che si considera parte lesa nella vicenda, ha invece chiesto una condanna a cinque anni di carcere per Neymar, più la sua inibizione dal calcio giocato per tutto il periodo della pena. Inoltre, la DIS ha richiesto otto anni di carcere per Rosell quanto per Bartomeu, oltre a un risarcimento tra i 159 e i 195 milioni di euro per i danni causati dal trasferimento incriminato. Questo il comunicato ufficiale emesso da Sonda, proprietaria del fondo DIS:

Al di là degli aspetti legali, dobbiamo domandarci quale tipo di esempio dà un atleta capace di tradire, firmando contratti simulati, chi si fida di lui e investe il suo denaro. Sono questi i valori che vogliamo trasmettere ai nostri figli? Sono questi i valori del Barcellona? E cosa ne pensano gli sponsor del club e del giocatore?

Intanto Sport, altro organo particolarmente amichevole col Barcellona, si chiede se dietro tutto questo non ci sia la precisa volontà politica di danneggiare i blaugrana. Mandante, neanche a dirlo, la Casa Blanca:

La gente inizia ad avere dubbi su chi sta manovrando i fili di questa vicenda. Chi c'è dietro veramente? Sembra evidente che il Real Madrid sia nei paraggi. E quel che è peggio: cosa vogliono? C'è molta somiglianza con il caso-Messi..

E tra dieci giorni c'è il Clasico.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.