Le più belle rimonte nella storia del calcio

Il 4-4 tra Borussia Dortmund e Schalke nel derby della Ruhr entra di diritto nell'album delle rimonte più belle della storia del calcio. Eccone altre dieci da ricordare.

506 condivisioni 0 commenti

di

Share

Nella 13esima giornata di Bundesliga si è preso la scena uno spettacolare derby della Ruhr. Al Signal Iduna Park il Borussia Dortmund è andato al riposo sul 4-0 grazie alle reti di Aubameyang, Götze, Raphaël Guerreiro e all'autogol di Stambouli. Match finito? Neanche per sogno. Nella ripresa lo Schalke di Domenico Tedesco ha compiuto un'impresa straordinaria: Burgstaller, Harit, Caligiuri e Naldo hanno firmato l'incredibile 4-4 finale. Una rimonta pazzesca che ne ha ricordate tante altre nella storia del calcio. Ne abbiamo scelte dieci.

Le rimonte più belle nella storia del calcio

Manchester United-Bayern Monaco 2-1

Il dramma sportivo e la gioia incontenibile, due facce della stessa medaglia. Il 26 maggio 1999 si gioca a Barcellona la finale di Champions League, di fronte il Bayern Monaco di Hitzfeld e il Manchester United di Sir Alex Ferguson. Al 90' i bavaresi sono avanti 1-0 grazie alla punizione di Basler, nel recupero succede di tutto. Al 91' pareggia Sheringham, al 93' Solskjær completa la rimonta. Il Manchester United è campione d'Europa

Manchester City-QPR 3-2

Il City di Mancini domina in Premier League per tutta la stagione, ma in vista del traguardo rallenta paurosamente. E così si ritrova il 13 maggio 2012, all'ultima giornata, a pari punti con i cugini dello United ma con il vantaggio di una migliore differenza reti. Per tornare sul tetto d'Inghilterra dopo 43 anni deve solo vincere in casa contro il QPR, in piena lotta per non retrocedere. Facile a dirsi, meno a tradursi in realtà. Al 91' gli ospiti sono in vantaggio 2-1 e lo United ha già vinto sul campo del Sunderland. Mancini in panchina è incredulo, quasi rassegnato. Minuto 92', Dzeko fa 2-2 e asciuga le lacrime dei tifosi. Due giri d'orologio e Aguero duetta con Balotelli, si libera al tiro e sigla il 3-2 che vale il titolo. Una giornata epica nella storia dei Citizens.

Leicester-Manchester United 5-3

Il 21 settembre 2014 non c'è nessun trofeo in palio al King Power Stadium. Leicester e Manchester United si affrontano nella quinta giornata di Premier League, il risultato sembra già scritto. E infatti dopo 12' dall'inizio del secondo tempo i Red Devils sono avanti 3-1. Finita? Neanche per sogno. L'allora squadra di Nigel Pearson fa 3-3 al 65' con l'ex Inter Cambiasso, il clamoroso 4-3 è di Jamie Vardy in contropiede. Chiude i conti Ulloa su rigore, dopo 29 anni il Leicester torna a battere in casa lo United. 

Tottenham-Manchester City 3-4

Corre il mese di febbraio, è il 2004. A White Hart Lane c'è il replay del quarto turno di FA Cup. Dopo 45' il Tottenham è avanti 3-0 con i gol di King, Keane e Ziege. Match virtualmente chiuso, ancor di più quando il City resta in 10 per l'espulsione di Joey Barton. Ma oggi raccontiamo storie di rimonte insperate, come quella messa in atto dai Citizens. Distin, Bosvelt e Wright-Phillips pareggiano i conti, nel recupero Macken fissa il risultato sul 4-3

Juventus-Torino 3-3

Due partite in una. Il derby della Mole del 14 ottobre 2001 sarà ricordato come uno dei più belli in assoluto. La Juventus chiude il primo tempo sul 3-0 (doppietta di Del Piero e gol di Tudor), al rientro in campo gli è fatale un calo di concentrazione. Lucarelli, Ferrante e Maspero bucano Buffon, poi Salas calcia alle stelle il rigore del nuovo sorpasso.  

Angola-Mali 4-4

Primo atto della Coppa d'Africa 2010, l’Angola parte a razzo e ne fa 4 al malcapitato Mali. Un poker che resiste fino al 79', quando Seydou Keita prende per mano la squadra e avvia la rimonta. L'ex centrocampista della Roma segna il 4-1 e il 4-4, nel mezzo le reti di Kanouté e Yatabaré.

Bochum-Bayern Monaco 5-6

Un salto indietro al 18 settembre 1976, allo Stadion an der Castroper Straße di Bochum si gioca il sesto turno di Bundesliga. Il Bayern Monaco è fresco campione d'Europa (finale vinta 1-0 contro il Saint-Étienne), ma sul 4-0 per il Bochum in tanti se lo dimenticano. Al 53' inizia la scalata dei bavaresi: Rummenigge, Schwarzenbeck, Gerd Müller (doppietta) e Hoeneß sono gli autori dell'incredibile 5-4. I tifosi hanno fatto il pieno di emozioni, i giocatori in campo non sono della stessa idea. Kaczor pareggia, ancora Hoeneß segna il gol definitivo 6-5 per il Bayern

Tranmere Rovers-Southampton 4-3

Replay del quinto turno della FA Cup 2000/2001. All'intervallo il Southampton vince 3-0 con i gol di Kachloul, Tessem e Richards. Nella ripresa Prenton Park diventa lo scenario di una folle partita. Il Tranmere, all'epoca in First Division (l'odierna Championship), riesce a portarsi sul 3-3 con la tripletta dell'ex Saints Paul Rideout. Il 4-3 lo segna Stuart Barlow, attaccante passato alla storia per la scarsa vena realizzativa. 

 

Newcastle-Arsenal 4-4

Mettete di fronte due squadre, date a una 4 gol di vantaggio e poi fatela rimanere in 10. A quel punto fate rimontare l'altra e avrete Newcastle-Arsenal di Premier League del 5 febbraio 2011. A portare i Gunners sul 4-0 dopo soli 26' sono Walcott, Djourou e Van Persie (doppietta). Nella ripresa il momento chiave. Intervento killer di Barton su Diaby che reagisce, incredibilmente l'arbitro espelle solo il francese. Proprio Barton trasforma due rigori, il 4-1 e il 4-3, di Best è il momentaneo 4-2. La rete del pareggio è un capolavoro balistico di Tiote, che colpisce al volo dai 30 metri col mancino e fa esplodere il St. James' Park.  

Leeds-Preston 4-6 

Match di Championship, è il 28 settembre 2010. Il risultato può ingannare, ma si tratta davvero una partita di calcio. Dopo l'1-0 di Parkin al 5', il Leeds reagisce e dilaga fino al 4-1 grazie ai gol di Becchio, Bruce e Somma (doppietta). Siamo nel primo tempo e c'è ancora spazio per il 4-2 di Parkin. Ellen Road è tranquillo, neanche immagina cosa sta per accadere. Treacy e Davidson portano il punteggio sul 4-4, ancora Parkin e Hume firmano il pazzesco 6-4 per il Preston. Che a fine stagione retrocederà in League One, mentre il Leeds si piazzerà settimo a tre punti dalla zona playoff.  

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.