Liga, Real Madrid e Barcellona: Paradiso e Inferno separati da 4 punti

Era da 25 anni che i blancos dopo 12 giornate di Liga non avevano 4 punti di vantaggio sulla 2° in classifica. Blaugrana fermi a 26: mai così male dal 2007/2008.

Attaccante Real Madrid

0 condivisioni 0 commenti

di

Share

Dopo dodici giornate di Liga, la sorprendente classifica che vede il Real Madrid comandare con 30 punti e il Barcellona inseguire con 26 rappresenta un record per entrambe le squadre. Sorridono i blancos che negli ultimi 25 anni non avevano mai accumulato un simile vantaggio sulla seconda, piangono i blaugrana alla peggior partenza dai tempi di Frank Rijkaard nella stagione 2007/2008.

Con la vittoria nell'ultimo derby al Calderon per 3-0 contro l'Atletico Madrid, la squadra allenata da Zinedine Zidane resta l'unica imbattuta e porta a 4 i punti di distanza dal Barcellona seconda in classifica. Un'anomalia per i blancos, che solamente nella stagione 1991/1992 avevano questo distacco sulla diretta inseguitrice. Venticinque anni che rappresentano preistoria: ai tempi, ogni vittoria nella Liga valeva solamente due punti.

Ottimo avvio che, sommato alla cavalcata finale della scorsa stagione culminata con la vittoria della Champions League, significa 29 partite consecutive senza subire sconfitte. L'ultima squadra ad aver battuto gli uomini di Zidane è il Wolfsburg, che lo scorso 6 aprile sconfisse il Real Madrid 2-0 in Germania nei quarti di Champions League. La striscia d'imbattibilità di 34 partite stabilita nella stagione 1988/1989 da Leo Beenhakker potrebbe rappresentare la nuova missione del Real Madrid.

Ultima sconfitta Real Madrid
Ultima sconfitta del Real Madrid, lo scorso aprile in Champions League contro il Wolfsburg

I 4 punti di distanza separano il paradiso dall'inferno e trasformano i record da positivi a negativi. Il Barcellona di questa stagione pur essendo secondo in classifica è il peggiore degli ultimi 9 anni: solamente Frank Rijkard fece peggio nella stagione 2007/2008 con 24 punti conquistati dopo 12 giornate, contro i 26 attuali di Luis Enrique.

Frank Rijkaard
Frank Rijkaard, allenatore del Barcellona dal 2003 al 2008

I blaugrana stentano soprattutto al Camp Nou: solamente 11 punti conquistati in casa. Record negativo che allunga ancora di più il periodo preso in considerazione, visto che bisogna tornare indietro fino alla stagione 2003/2004. Sembra paradossale, ma i problemi sembrano provenire dal reparto potenzialmente più forte. Con 13 gol fatti davanti al proprio pubblico, la squadra di Luis Enrique supera solamente di una rete il record negativo stabilito nella stagione 2010/2011.

Le due squadre che si avvicinano al Clasico arrivano all'appuntamento con 4 punti di distacco ma in situazioni opposte. Ma si sa, in caso di vittoria del Barcellona, i record negativi provvisori rappresenterebbero solamente numeri di poco conto. Statistiche che invece prenderebbero corpo e forza in caso di successo del Real Madrid, che potrebbe con 7 punti di vantaggio tentare già a inizio dicembre lo scatto decisivo. L'appuntamento è per il 3 dicembre al Comp Nou, diretta su FOX Sports (canale 204 di Sky). 

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.