Nolito, la nonna lo difende: "Quelle di mia figlia sono tutte bugie"

Dopo le accuse della madre, ecco la difesa della nonna del calciatore spagnolo del Manchester City: "Lui l'ha sempre aiutata, ma lei chiede continuamente di più".

Il giocatore del Manchester City Nolito con la nazionale spagnola

1k condivisioni 0 commenti

di

Share

Non si può certo definire una classica famiglia unita, quella del calciatore del Manchester CityManuel Agudo Durán, per tutti semplicemente Nolito. Solo qualche giorno fa le accuse di sua madre avevano fatto il giro del mondo, corredate da un video in cui la donna mostrava le condizioni di disagio nelle quali - dice lei - il figlio l'aveva ridotta non aiutandola dal punto di vista economico, al punto da obbligarla a chiedere l'elemosina per andare avanti e mantenere altri due figli, due gemelli di 6 anni.

Situazione delicata

A primo impatto è inevitabile pensare a un figlio degenere, senza un minimo di riconoscenza verso colei che gli ha dato la vita mettendolo al mondo. In realtà, però, senza soffermarsi alla parte esteriore della vicenda, ci si rende conto che la situazione è molto più profonda e complicata rispetto all'apparenza. Perché la signora Rocio Aguda Duran, questo il nome della mamma di Nolito, non è mai stata riconosciuta come tale dal calciatore spagnolo, che a causa dei problemi della madre (droga e prostituzione) è stato cresciuto in realtà dai nonni materni.

Nonna Dolores

Proprio nonna Dolores è intervenuta in questa diatriba familiare, scagliandosi contro la figlia e difendendo il nipote:

Tutto quello che dice mia figlia sono delle bugie. Ed è orribile il modo in cui ne parla. Non capisco come una madre possa fare questo alla sua propria carne, al suo stesso sangue.

La signora poi integra la difesa del calciatore mostrando questa vicenda da una nuova prospettiva:

Nolito è una persona umile, un amico vero con i suoi amici. L'ha sempre aiutata, sia a lei che ai piccoli. Il problema è che lei ha sempre chiesto di più.

Una famosa espressione popolare recita che "i panni sporchi si lavano in famiglia", come a dire che i temi delicati devono essere affrontati con discrezione, in un contesto di intimità che coinvolga solo ed esclusivamente le persone interessate. Forse sarebbe meglio per tutti, soprattutto per lo stesso Nolito, che i membri della sua di famiglia cominciassero a seguire le indicazioni di questo detto.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.