UFC: primo face-off tra la Rousey e la Nunes."Il match di una vita"

Ronda Rousey è pronta a tornare in azione. In occasione della cerimonia del peso pre-UFC 205, l'ex campionessa ha inscenato il primo faccia a faccia con la Nunes.

Rousey vs Nunes

302 condivisioni 0 commenti

di

Share

Carrambata al weigh-in di UFC 205. Al termine della cerimonia del peso relativa all'evento che si terrà nella notte tra sabato 12 e domenica 13 novembre, Ronda Rousey è clamorosamente salita sul palco, presentandosi in vista di quello che si è rivelato poi il primo faccia a faccia con la campionessa pesi gallo Amanda Nunes. Le due atlete si troveranno opposte in quello che sarà il main event di UFC 207, ultima card del 2016 schedulata per il prossimo 30 dicembre.

Una Rousey parecchio determinata quella salita sul palco di New York, apparsa anche parecchio in forma in vista dell'incontro che troverà compimento tra poco più di un mese e mezzo. Dall'altro capo, si è invece denotata la fredda concentrazione della Nunes nel trovarsi di fronte quella che è stata per più di tre anni l'indiscussa dominatrice di categoria. Un match-up che offrirà parecchi spunti stilistici di gran rilievo, come avremo modo di analizzare nel corso del prossimo mese. Senza dubbio, parecchio è stato l'hype scatenatosi in quel di New York a seguito del face-off tenutosi al Madison Square Garden, come testimoniato dal grosso boato del pubblico presente all'arena appena annunciato il nome della Rousey.

Una Ronda Rousey chiaramente meno loquace rispetto al passato: la repentina uscita dalle scene a seguito del primo confronto mediatico con la Nunes ha infatti lasciato intravedere una combattente parecchio concentrata e meno dedita alla concessione di proclami pubblici. Non si è invece sottratta ai microfoni di Joe Rogan la campionessa Amanda Nunes, la quale ha dato la propria chiave di lettura al match, chiarendo quanto da parte propria vi sia tutta l'intenzione di rovinare quello che - in caso di vittoria - potrebbe essere il trionfale ritorno della Rousey.

Ho speso buona parte della mia carriera ad allenarmi per battere Ronda Rousey, e finalmente ho la possibilità di affrontarla, difendendo la mia cintura. Avevo fortemente chiesto questo incontro come prima difesa titolata, e sono stata accontentata.

Amanda Nunes demolisce Miesha Tate in quello che fu l'incontro principale di UFC 200, evento che sancì l'incoronazione della brasiliana a campionessa.

Con queste premesse, l'attesa in vista dell'ultimo evento dell'anno non può che fomentarsi progressivamente. In una card quale quella di UFC 207, che vedrà anche il ritorno del campione pesi gallo Dominick Cruz - atteso dall'interessante match con il giovane ed imbattuto Cody Garbrandt -, riusciremo finalmente a scoprire se e come la Rousey avrà superato il terribile ko inflittole da Holly Holm, e se dall'altro capo della gabbia Amanda Nunes sarà in grado di confermare gli alti livelli delle proprie performance recenti, che l'hanno portata - dopo una serie di vittorie parecchio convincenti - a conquistare con merito la cintura UFC.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.