UFC 205: cosa ci aspetta nella main card del Madison Square Garden?

Analizziamo nel dettaglio la main card che andrà in scena nella notte tra sabato 12 e domenica 13 novembre. Cosa è lecito attenderci dall'evento di scena all'MSG?

UFC banner

2 condivisioni 0 commenti

di

Share

L'estenuante attesa sta finalmente per trovare il suo naturale epilogo, UFC 205 è ormai alle porte. Dopo mesi e mesi di continui dibattiti, tira e molla e confronti mediatici, si è ormai quasi giunti al momento in cui le porte della gabbia del Madison Square Garden si apriranno, lasciando fuori tutte le polemiche in favore dei colpi che gli atleti si scambieranno nel primo evento che si terrà nello Stato di New York.

Grandi aspettative per quello che sarà il main event della serata, con Conor McGregor che - dopo il parapiglia scatenatosi in conferenza - cercherà di diventare il primo atleta UFC a detenere contemporaneamente due cinture in diverse categorie di peso. Tuttavia, a complicare i piani dell'irlandese vi sarà un Eddie Alvarez più agguerrito che mai, e pronto a stravolgere i progetti di gloria del proprio avversario. Nonostante gran parte dell'attesa sia focalizzata sull'incontro di cartello dell'MSG, è chiaro e lampante quanto UFC 205 non sarà soltanto Alvarez vs McGregor. Tanti i match di altissimo livello nella serata, tre i titoli mondiali in palio, con una main card, quale quella studiata dai vertici UFC per l'evento, pronta a scatenare veri e propri fuochi d'artificio in vista della notte tra sabato 12 e domenica 13 novembre. Doverosa menzione merita la recentissima cancellazione del match tra Donald Cerrone e Kelvin Gastelum, saltato al fotofinish a causa del mancato raggiungimento del peso da parte di quest'ultimo, il quale non si è presentato alla bilancia poiché in sovrappeso di parecchie libbre.

Miesha Tate vs Raquel Pennington

Il primo match della card principale offrirà un interessante match-up per la categoria pesi gallo femminile. L'ex campionessa Miesha Tate (18-6) tornerà infatti in azione dopo la cocente sconfitta arrivata per mano di Amanda Nunes e costatale il titolo a UFC 200. Ad attenderla la sempre ostica Raquel Pennington (8-5), ottava nei ranking di categoria e reduce da una striscia fatta da tre vittorie consecutive, una delle quali arrivata sull'ex contendente al titolo Bethe Correia.

Tate and Pennington
Miesha Tate e Raquel Pennington al face-off tenutosi al termine della pre-fight conference.

Dopo aver condiviso un'esperienza congiunta al TUF 18 (dove la Tate ha ricoperto il ruolo di head coach nel team includente anche la Pennington), le due fighters si troveranno dunque opposte in quello che sarà l'incontro di apertura della main card, e che darà modo di capire se e quanto la Tate avrà modo di rilanciare le proprie ambizioni titolate. Di contro, una vittoria sull'attuale numero 1 dei ranking di categoria catapulterebbe la Pennington ai piani alti della divisione, portandola dunque a giocarsi ancor di più le proprie carte in vista di uno scenario prospettante un'ipotetica futura title eliminator.

Chris Weidman vs Yoel Romero

Altro match di fondamentale rilevanza sarà quello tra l'ex campione dei pesi medi Chris Weidman (13-1) e l'ex lottatore olimpionico Yoel Romero (12-1), al rientro dopo una lunga e controversa squalifica per doping. Importante banco di prova per Weidman, reduce dal pesante tko arrivato per mano di Luke Rockhold a UFC 194 e costatogli la cintura dei pesi medi. Il più volte All-American avrà modo di confrontarsi contro un avversario tanto esplosivo quanto devastante: Romero avrà infatti tutte le intenzioni di riprendere la scalata cominciata a cavallo del 2015, anno in cui dopo la vittoria su Jacaré Souza si vociferò addirittura di una possibile title shot, prima del già menzionato stop dovuto all'assunzione - a dire dell'atleta cubano involontaria - di alcune sostanze giudicate dopanti da parte di USADA. Appare chiaro come questo match possa offrire seri spiragli in termini di title eliminator per entrambi i contendenti, nonostante resti ancora in corsa anche lo stesso Souza, il quale ha recentemente visto cancellare il suo prossimo match con Luke Rockhold a causa di un infortunio occorso a quest'ultimo.

Chris Weidman e Yoel Romero
Chris Weidman e Yoel Romero al termine del face-off tenutosi nella pre-fight conference di UFC 205.

Joanna Jedrzejczyk vs Karolina Kowalkiewicz

Si giunge quindi al terzultimo match della serata, primo incontro titolato in ordine temporale. L'imbattuta campionessa dei pesi paglia Joanna Jedrzejczyk (12-0) affronterà la connazionale Karolina Kowalkiewicz (10-0), anch'essa mai sconfitta nella sua carriera da fighter professionista. Dopo soltanto quattro mesi dalla durissima battaglia con Claudia Gadelha, la Jedrzejczyk torna dunque in azione in quello che sarà il primo evento UFC al Madison Square Garden. Dopo aver fortemente pressato i vertici della promotion nel tentativo - poi andato a buon fine - di essere inserita nella card, la devastante campionessa affronterà la Kowalkiewicz nel classico match striker vs striker, che potrà tuttavia offrire interessanti spunti anche sugli altri livelli del combattimento, specie a seguito del recente cambio di team da parte della Jedrzejczyk, la quale si è infatti accasata all'American Top Team.

Joanna and Karolina face-off
Il tesissimo face-off tenutosi tra Joanna Jedrzejczyk e Karolina Kowalkiewicz.

Tyron Woodley vs Stephen Thompson

Co-main event che non ha bisogno di presentazioni. In un match che vedrà opposti il neo-campione pesi welter Tyron Woodley (16-3) al funambolico sfidante Stephen Thompson (13-1), appaiono chiari e lampanti i diversi spunti che tale incontro potrà offrire ai palati più fini. Lottatore esplosivo dalle mani pesantissime, Woodley è reduce dall'incredibile vittoria conquistata ai danni dell'ex re della categoria Robbie Lawler, mandato ko con una ferocia terribile da parte di quello che agli occhi di tutti appariva come una designata vittima sacrificale. Chance titolata legittimata a più riprese invece quella di Thompson, capace di mandare ko l'ex campione di categoria Johny Hendricks, imponendosi successivamente anche sul quotatissimo Rory MacDonald, annichilito dal karateka nativo di Simpsonville. Nonostante sia proprio lo sfidante a godere dei favori del pronostico da parte degli addetti ai lavori, appare forse troppo pretenzioso dar per scontata l'abdicazione di Tyron Woodley, il quale senza dubbio difenderà la cintura con tutte le proprie forze nel tentativo di sovvertire i pronostici della vigilia.

Woodley vs Thompson
Tyron Woodley e Stephen Thompson si rendono protagonisti di un teso ma sobrio face-off alla pre-fight conference di UFC 205.

Eddie Alvarez vs Conor McGregor

Si giunge dunque all'incontro di cartello della serata, uno dei più attesi dell'anno e forse di tutta la storia UFC. Tante le parole sprecate per descrivere e presentare il match che vedrà opposti Eddie Alvarez (28-4) e Conor McGregor (20-3).

Alvarez e McGregor
Eddie Alvarez e Conor McGregor protagonisti di un distaccato face-off alla pre-fight conference di UFC 205.

Il neo-campione dei pesi leggeri Alvarez avrà dunque modo di difendere per la prima volta la propria cintura contro l'istrionico parigrado della categoria pesi piuma. Entrambi gli atleti sono reduci da vittorie importanti: Conor McGregor ha infatti recentemente vendicato la sconfitta subita da Nate Diaz, imponendosi ai punti nel main event di UFC 202. Eddie Alvarez ha invece collezionato vittorie di rilievo su Gilbert Melendez, Anthony Pettis e Rafael dos Anjos. Proprio quella arrivata su quest'ultimo a luglio, ha permesso al combattente nativo di Philadelphia di conquistare la tanto bramata cintura al limite delle 155 libbre, diventando così il primo atleta capace di laurearsi campione sia in UFC che in Bellator. Chiaro come qualsivoglia previsione relativa al match tra Alvarez e McGregor non possa che essere giudicata fine a se stessa, in quanto parecchi saranno i punti di domanda che ci accompagneranno di qui al main event di UFC 205.

L'appuntamento su FOX Sports

Tutto pronto dunque per quello che sarà uno degli eventi più acclamati della storia delle arti marziali miste. La lunghissima attesa è ormai giunta agli sgoccioli, per cui non resta che sintonizzarsi nella notte tra sabato 12 e domenica 13 novembre su FOX Sports, canale 204 di Sky, dove a partire dalle ore 2:00 si potrà eccezionalmente assistere anche alla diretta della card preliminare di UFC 205.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.