FIFA 17: quando il troll rende impossibile giocare online

L'idea è farsi una "rilassante" partita a FIFA 17, ma quando sulla strada trovi uno di loro, meglio trovare altro da fare. Si rischia l'esaurimento nervoso.

Ecco un'immagine della partita "trollata"

627 condivisioni 1 commento

di

Share

"Oh, finalmente sono tornato a casa. Adesso è il momento di farmi una bella partita a FIFA 17 per rilassarmi". Ecco, questo probabilmente era ciò che ingenuamente aveva pensato l'utente DynamiteWhite, che ancora non sapeva a cosa stesse andando incontro. L'avversario online che gli è stato riservato, infatti, è quello di cui ogni gameplayer ha il terrore, colui che per i travasi di bile che ti provoca è capace di rovinarti la serata, forse l'intera settimana: il temutissimo troll.

L'arte del troll

Non si parla ovviamente della figura mitologia norrena, né tantomeno il soggetto in questione ne possiede quell'aspetto orripilante. È più subdolo, si mimetizza senza problemi con le altre persone. La sua peculiarità è che di professione, nella vita, fa il disturbatore, il provocatore. E quando te ne accorgi è sempre troppo tardi. Se avete ancora qualche dubbio provate a chiedere all'utente di cui parlavamo prima, DynamiteWhite. Lui è una delle tante vittime del "trollare", che nella versione del gameplay online trova varie forme per poter passare all'azione. Lo scenario è in questo caso una semplice partita di FIFA 17, trasformata in poche semplici mosse in un vero incubo per l'ignaro giocatore.

The Joys of playing in Division 1 from FIFA

Mossa numero 1: l'esultanza

Nelle partite di FIFA 17 può capitare che dopo un gol, durante l'esultanza, il giocatore che è andato segno, nel prolungamento della corsa, si "incastri" nella porta avversaria. Un bug che non consente a chi ha subito la rete di interrompere e passare al replay, un privilegio consentito solo all'autore del gol. E in questo caso, ovviamente, il troll dopo aver segnato ha lasciato scorrere il tempo per più di un minuto senza toccare nulla, lasciando che il gioco passasse in automatico alla schermata del replay. Ah, ovviamente anche in questa finestra non ci sono stati sconti, DynamiteWhite se li è dovuti guardare tutti prima di poter ricominciare la partita.

Mossa numero 2: l'abbandono

A snervante umiliazione finita per il gol subito, si può finalmente ricominciare a giocare. La partita è tesa, ancora di più visto quanto accaduto prima. E nei minuti di recupero, ecco la grande occasione di trovare il pareggio per DynamiteWhyte: un suo tiro da fuori area colpisce il palo, sulla respinta arriva un altro suo giocatore, pronto al tap-in a portiere praticamente fuori causa. Ma quando la palla sta per entrare, il troll entra di nuovo in azione e mette il gioco in pausa. Teoricamente non si potrebbe, FIFA 17 permette di mettere in pausa solo chi è in possesso del pallone. Anche questo però è aggirabile tramite un bug, nel quale il troll in questione si butta a capofitto. Il gioco è fermo, l'1-1 non arriverà mai. Per completare l'opera, il troll abbandona anche la partita. E meno male che uno si voleva solo rilassare...

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.