Wiese attacca i contestatori del Lipsia. "Chi critica è invidioso"

L'ex portiere del Werder Brema e della nazionale tedesca difende a spada tratta il Lipsia, da anni il club più odiato in Germania. "Viviamo in un mondo invidioso".

Il Lipsia è criticato da tutti in Germania, ma Tim Wiese difende la Red Bull

686 condivisioni 0 commenti

di

Share

Tutti contro uno, il Lipsia contro tutti. Che la squadra della Red Bull sia la meno apprezzata (anzi, diciamolo: la più odiata) in Germania lo sanno tutti. C’è però un’eccezione. E non poteva che essere lui, Tim Wiese. A lui il Lipsia non dispiace affatto, anzi. Al punto che ammette di prendere come punto di riferimento il capo della Red Bull Mateschitz, capace di portare la squadra al primo posto della Bundesliga.

Difesa

Che Wiese non sia uno qualsiasi non si scopre oggi. Ha deciso di lasciare il calcio per dedicarsi al bodybuilding prima e al wrestling poi. Ha spesso avuto atteggiamenti che hanno portato la massa a criticarlo, lui però non ha mai dato peso alle chiacchiere ed è sempre andato avanti per la propria strada. Ora consiglia al Lipsia di fare altrettanto, senza ascoltare chi contesta:

Per me il Lipsia è davvero una squadra fantastica. Viviamo però in una società invidiosa. Chi critica l’Hoffenheim o il Lipsia dicendo che non hanno storia e solo soldi, è invidioso

Wiese continua poi il suo ragionamento:

I tifosi dell’Amburgo per esempio non capisco perché critichino. Da loro c’è Kühne che ogni anno immette una valanga di soldi nel club. Bisogna essere sinceri: ogni tifoso si augura un proprietario come Mateschitz.

Tutti contro uno, il Lipsia contro tutti. Ma Tim Wiese va controcorrente.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.