Volley, Serie A1 femminile: Foppapedretti in fuga, Novara ko

Nel big match della terza giornata le orobiche battono la squadra di Fenoglio e restano sole al vertice. Sylla e Partenio piazzano due allunghi decisivi, Popovic stratosferica.

Novara è battuto: Lavarini e la sua Foppa guardano tutti dall'alto

19 condivisioni 0 commenti

di

Share

Bergamo da sola in testa. Il responso della terza giornata di Serie A1 di volley femminile, con il big match del Palanorda che va alle orobiche, sancisce il primo tentativo di fuga. È della Foppapedretti Bergamo il primo allungo: un sogno, una rinascita dopo il rischio di chiusura avuto qualche anno fa.

Saugella-Conegliano (24-26; 16-25; 16-25)

Dura un set il sogno della Saugella di battere le campionesse d'Italia di Conegliano. Una frazione risolta solo nel finale. Poi due set di dominio delle venete. La seconda con avvio subito deciso, 4-8, 9-16; la terza con break nella fase centrale: 6-8 in avvio per poi l'11-16 che indirizza la frazione. Ricezione sopra le righe per le campionesse d'Italia: 84% positiva e 67% perfetta con De Gennaro che ha avuto il 100% positiva e l'87% di perfette. Nella squadra di Monza il centrale Aelbrecht ha messo a segno 6 muri, 8 in totale quelli della Saugella.

Fabris, opposto di Casalmaggiore
Fabris, 47% in attacco per l'opposto di Caprara

Bolzano-Casalmaggiore 2-3 (25-21; 25-23; 16-25; 17-25; 10-15)

Bolzano ha sognato il colpaccio contro le vice-campionesse mondiali del Pomì. Sotto 2-0, la Pomì reagisce trascinata dal suo opposto Fabris (47% in attacco per lei). Dal terzo set partenze sprint per la squadra di Caprara, brava poi a gestire il margine. A fine gara un'immagine piacevole con Fabris che aiuta la connazionale Popovic, uscita per una scavigliata sul 7-10 del tie-break. Impietoso il conto dei muri: 2 per le locali, 10 per le ospiti.

Scandicci-Modena 2-3 (24-26; 25-22; 25-14; 25-17)

Adenizia trascina Scandicci alla prima vittoria da 3 punti stoppando Modena, primo ko in campionato. Brasiliana ovviamente mvp con uno score di 17 punti e più della metà, 10 messi a segno a muro. Bene anche Zago e Crisanti, subentrate a Havlickova e Arrighetti. Dopo aver perso il primo set e essere stata a un passo dal perdere il secondo, in svantaggio per 9-16, Scandicci domina. vinto il secondo parziale la squadra di Chiappafreddo dall'8-7 del terzo è un treno travolgente. Modena si ferma, 16-9, 21-10 e non si riesce a ripartire neanche nel quarto: 8-5 e poi 16-11.

Popovic, per lei una serata da ricordare
Popovic, protagonista del big match contro Novara

Foppapedretti-Novara 3-1 (25-17, 25-23, 23-25, 25-22)

La Foppapedretti guarda tutti dall'alto vincendo il match delle ex. Popovic stratosferica: 86% in attacco su 14 colpi e 5 muri. Primo set che Bergamo conduce con margine. La differenza la fa la sostanza di Skowronska (8 punti e 67%). 2 soli invece quelli di Barun (22%), zona 2 di Novara. Secondo parziale in cui è Sylla a decidere il testa a testa finale salendo in cattedra. Novara no ci sta e reagisce. Nel terzo parte forte, 4-9, ma poi viene raggiunta. L'ex Partenio picchia ma l'attacco errato di Skowronska e uno vincente di Bonifacio allungano la contesa. Il quarto set è firmato Partenio. Bergamo sogna.

Busto-Montichiari 3-0 (26-24, 26-24, 25-17)

Diouf e Martinez trascinano Busto alla vittoria. Troppo divario a muro, 7 contro 1 e al servizio, 6 ace contro 1 solo di Montichiari per la squadra di Barbieri che non riesce a schiodarsi dallo 0 in classifica. Eppure il primo set faceva presagire ben altro. Ospiti che partono alla grande 9-16, Nikolic e Malagursky le protagoniste. Poi il grande recupero di Busto e il finale deciso da un servizio vincente di Vasilantonaki. Seconda frazione decisa ancora nel finale dopo un primo allungo delle bustocche, 14-10. A chiudere è Diouf, 8 punti per lei nel set. Terzo parziale lottato fino al 14-10, poi grazie a Pisani Busto vola.

Club Italia-Firenze 2-3 (21-25, 26-24, 23-25, 25-20, 18-20)

Egonu ne fa 46, record assoluto per la serie A1 italiana, ma non basta al Club Italia per b attere Firenze, 31 punti di Sorokaite. Nel tie break la squadra di Luccih sogna il colpaccio conducendo fino al 13-10. Poi la rimonta di quella di Bracci che grazie all'ultimo punto di Sorokaite può esultare e conquistare il primo successo in campionato.

CLASSIFICA

 Foppapedretti 9, Modena, Conegliano, Busto, Novara 6, Scandicci 5, Pomì 4, Monza, Firenze 3, Club Italia 2, Bolzano 1, Montichiari 0.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.