Mourinho pazzo di Suarez, pronti 150 milioni per il Barcellona

Secondo i tabloid inglesi, il Manchester United è pronto a battere nuovamente il record di spesa del calciomercato pur di assicurarsi la Scarpa d'Oro a gennaio.

Luis Suarez, Scarpa d'oro 2016

1k condivisioni 0 commenti

di

Share

150 milioni di euro per Luis Suarez. Questa la cifra che secondo il Sun sarebbe disposto a mettere sul piatto José Mourinho, pur di assicurarsi il centravanti del Barcellona. E non chissà quando: per il tabloid inglese, citato anche dal Mundo Deportivo, l'assalto del Manchester United all'uruguaiano sarebbe previsto per il mese di gennaio. Le difficoltà inattese incontrate da Zlatan Ibrahimovic dopo un confortante inizio, che si vanno ad aggiungere allo smarrimento di Wayne Rooney, hanno convinto il sempre meno Special One a puntare forte su un innesto di lusso per il reparto offensivo, costi quel che costi.

Luis Suarez Barcellona
Suarez mostra la Scarpa d'oro

Negli ultimi anni, la Scarpa d'Oro ci ha messo del suo per rendersi desiderabile agli occhi concupiscenti di mezzo mondo, a cominciare da quei 155 gol nelle ultime 191 presenze ufficiali tra Liverpool e Barcellona: medie realizzative che possono sembrare normali solo per chi è abituato a raccapezzarsi con le cifre di Messi e Ronaldo, ma che normali non sono affatto, e che illustrano alla perfezione la natura di spietato killer dell'uruguaiano. E nonostante a gennaio le candeline sulla torta diventeranno 30, la sua valutazione economica non sembra risentirne. D'altra parte, sarebbe strano se il suo datore di lavoro non si fosse accorto del rendimento di un tizio così, e in effetti il Barcellona se n'è accorto, eccome: per la stampa catalana è già tutto pronto per il rinnovo del contratto fino al 2021, che Suarez ha intenzione di controfirmare con entusiasmo. "Mancano solo pochi dettagli", scrivono in Spagna. Ed è proprio in quello spazio angusto che precede la firma che Mourinho vuole infilarsi per provare a far saltare il banco.

Mourinho Pogba Manchester UnitedGetty
Mourinho e Pogba, protagonisti dell'affare più costoso di sempre

I record sono fatti per essere battuti, si sa, e la cosa vale nel calciomercato forse più che in altri ambiti. Certo, non ti aspetti che chi ha appena polverizzato il record di spesa per arrivare a Pogba poi si ripeta quattro mesi dopo, superando se stesso insieme a qualunque speranza di valutazione oggettiva di un calciatore. In altre parole: se i 120 milioni che hai drenato dalla casse del club non ti sono serviti a migliorare la squadra, forse significa che quei soldi potevano essere investiti meglio: magari rinforzando massicciamente il reparto più bisognoso di una mano di bianco, ovvero la difesa (Smalling, Bailly, Blind, Rojo: non è gente da United), e solo dopo puntellando il resto. Sia chiaro, nessuno sano di mente può mettere in discussione il valore di Pogba e ancor meno quello di Suarez. Ma svenarsi per collezionare fuoriclasse dalla metà campo in su assomiglia molto alla vecchia politica del Real Madrid dei galacticos, che, come la storia insegna, si è rivelata utile soprattutto a rendere più saporiti i trionfi degli altri. E Mourinho dovrebbe essere il primo a saperlo.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.