CR7 "o Conquistador": a segno con il Real Madrid in 49 stadi diversi

Con la tripletta in casa dell'Alaves, salgono a 29 i campi spagnoli in cui il portoghese ha segnato in camiseta blanca. In totale sono 49: prossima tappa, Varsavia.

Cristiano Ronaldo, una tripletta per lui nell'ultimo match contro l'Alaves

612 condivisioni 0 commenti

di

Share

Lo scomodiamo Alfonso I, il primo re del Portogallo? Ma sì, il reato di lesa maestà cadrebbe in ogni caso in prescrizione: il regno di Dom Afonso Henriques risale al lontanissimo XII secolo. Sapete qual era il suo appellativo? "O Conquistador". Quale paragone migliore allora per riferirsi al suo illustre connazionale Cristiano Ronaldo, primo capitano del Portogallo a guidare la Nazionale lusitana alla conquista del suo primo trofeo? In questo caso però non è il trionfo agli ultimi Europei a suggerire l'accostamento tra il capostipite dei sovrani e il candidato numero uno al prossimo Pallone d'Oro.

È la spiccata tendenza di quest'ultimo a collezionare stadi in cui lasciare il segno a suon di gol. La tripletta realizzata sabato in casa dell'Alaves ha infatti permesso a CR7 di ampliare l'album delle sue vittime: Mendizorrotza è il 29° stadio spagnolo in cui il numero 7 portoghese ha siglato almeno una rete con la maglia del Real Madrid. Ma soprattutto è il 49° campo se si considerano anche i palcoscenici al di fuori dei confini iberici.

In Spagna rimangono solo tre impianti che il fuoriclasse delle merengues non ha violato: El Arcangel di Cordoba, la Nueva Condomina di Murcia e il Gran Canaria di Las Palmas. Se per i primi due Cristiano dovrà aspettare eventuali promozioni in Liga o incroci in coppa (il Cordoba milita attualmente in Segunda Division, il Murcia nella terza serie spagnola), il rammarico è legato tutto al fortino dei Canarios: il 2-2 in casa di Kevin-Prince Boateng e compagni dello scorso 24 settembre ha visto un Ronaldo non solo a bocca asciutta, ma autore di una delle prestazioni più deludenti di questa stagione nonché polemico con Zidane per essere stato sostituito nella ripresa. In totale, il portoghese ha fatto tappa già due volte al Gran Canaria senza mai trovare la via del gol.

Quello del Las Palmas è tra i soli tre stadi spagnoli in cui Cristiano Ronaldo non ha ancora mai segnato con la maglia del Real Madrid

Discorso diverso invece per quanto riguarda il Sanchez Pizjuan, roccaforte del Siviglia: ben 11 le marcature siglate in Andalusia. Una in più di quelle rifilate al Barcellona al Camp Nou: i blaugrana stuzzicano da sempre gli appetiti di CR7. Sul terzo gradino del podio, l'altra squadra della capitale catalana: sono 9 i gol messi a segno al Cornellà-El Prat contro l'Espanyol. A quota 7 invece il trittico Vicente Calderon dei rivali dell'Atletico Madrid, il Coliseum Alfonso Perez degli altri madrileni del Getafe e La Rosaleda, casa del Malaga. Nelle sue scorribande tra i Paesi del Vecchio Continente, il Conquistador del Real Madrid ha invece collezionato finora 20 stadi.

La Pepsi Arena di Varsavia potrebbe diventare presto il 50° stadio della collezione di CR7

Mercoledì, nella quarta giornata del Gruppo F di Champions League, Cristiano avrà l'occasione per ampliare il proprio bottino: i blancos faranno visita al Legia Varsavia e la Pepsi Arena potrebbe essere lo stadio numero 50 della serie. Per lui poi si presenteranno almeno altri due palcoscenici ancora immacolati: l'amato José Alvalade, quando il prossimo 22 novembre il "suo" Sporting Lisbona ospiterà il Real per il quinto turno di Champions, e il Butarque del neopromosso Leganes (appuntamento del 5 aprile 2017, 30esima giornata di Liga). Il tour di Cristiano Ronaldo insomma non conosce limiti, così come la fame di nuove tappe da colonizzare con i suoi gol. Alfonso I sarebbe orgoglioso di condividere il suo discepolo l'appellativo di Conquistatore.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.