El Mundo: la Federcalcio spagnola e i 220mila euro spariti per Haiti

Un'inchiesta del quotidiano smaschera la Federazione spagnola: dei 220mila euro destinati in beneficenza per Haiti, 176mila sono stati usati per fini personali.

La Federcalcio spagnola ha intascato i soldi destinati ai bambini di Haiti

46 condivisioni 0 commenti

di

Share

Secondo quanto è stato pubblicato dal quotidiano “El Mundo”, la Federcalcio spagnola nel 2010 ricevette una somma di circa 220mila euro per la creazione di scuole calcio ad Haiti a seguito del terremoto che devastò il Paese provocando 316mila morti e 1,5 milioni di persone senza casa. Il problema è che quei soldi non sono mai arrivati a destinazione.

La denuncia di "El Mundo"

Il giornale informa che il CSD (Consiglio Superiore dello Sport) richiederà all’istituzione con a capo Ángel María Villar la devoluzione del denaro, anche perché fu proprio il CSD che sei anni fa realizzò la proposta del “progetto di educazione sportiva nelle scuole calcio”, con l’intenzione di aiutare Haiti.

Come si apprende dalla denuncia de “El Mundo”, la scuola non solo non è stata costruita, ma i tecnici che erano stati incaricati della realizzazione del progetto non sono mai andati ad Haiti. Anche il Ministro dello Sport haitiano Evan Lecouflair che firmò l’accordo, ha confermato che da quel momento non ha ricevuto più alcuna notizia.

Come li hanno usati?

Ma che fine hanno fatto quei soldi? Secondo il CSD, la Federcalcio spagnola li avrebbe utilizzato quasi tutti (circa 176mila euro) per finanziare le proprie scuole calcio, anche perché quando la stessa domanda è stata rivolta ai diretti interessati la risposta è stata considerata insoddisfacente.

Tra le varie giustificazioni della federazione, le nomine degli allenatori (alcuni dei quali non sono mai andati ad Haiti) e le fatture di materiali (palloni, maglie, libri di scuola) per 600 bambini. Questo in particolare è un dato curioso, perché è lo stesso numero di iscritti alla scuola calcio della Federcalcio situata a Las Rozas, mentre il progetto haitiano inizialmente prevedeva dai 120 ai 150 partecipanti.

Sempre “El Mundo” ha provato che due responsabili della Federcalcio andarono effettivamente ad Haiti, includendo nel loro volo degli scali in Perù e Costa Rica, per un valore complessivo del viaggio di 15500 euro, denaro scalato dal fondo destinato alle popolazioni colpite dal sisma. Queste e altre spese di servizio sono le uniche cifre direttamente riferibili al progetto iniziale. Quello di cui purtroppo non c’è alcuna traccia.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.