Tottenham, ecco lo sponsor per la nuova 'casa': sarà l'Uber Stadium

Dopo aver speso 700 milioni di sterline per la riqualificazione di White Hart Lane, gli Spurs sono vicini all'accordo per una partnership con il colosso dei trasporti.

Il nuovo stadio del Tottenham

723 condivisioni 0 commenti

di

Share

Il Tottenham sta cambiando casa. O meglio, la sta ristrutturando. Procedono a ritmo spedito i lavori per il nuovo stadio, che sorgerà accanto al 'vecchio' White Hart Lane. Un esborso ingente per le casse del club: circa 700 milioni di sterline. Ecco perché nel frattempo starebbe cercando uno sponsor per rientrare di parte della spesa. Nelle ultime ore si parla di un imminente accordo da 25 milioni con Uber, un colosso nel settore dei trasporti.

Uber Stadium

L'inaugurazione del nuovo stadio è prevista per l'inizio della stagione 2018/2019. Il Tottenham ha allacciato i primi contatti con la società di servizio taxi ai primi di luglio, desideroso di trovare un nuovo partner a lungo termine. Nell'immagine, pubblicata da Squawka, ecco come dovrebbe apparire l'Uber Stadium una volta completati i lavori.

Nel primo semestre di quest'anno, la società con sede a San Francisco ha subito perdite per un miliardo, senza però intaccare eccessivamente il valore totale (oltre 56 miliardi di dollari). L'obiettivo della dirigenza degli Spurs è quello di firmare un contratto di sponsorizzazione che vada dai 6 ai 15 anni.

Non solo Uber

Per cautelarsi, il Tottenham ha parlato anche con altre società. Un altro potenziale partner potrebbe essere la Qatar Investment Authority (QIA), un fondo desideroso di investire in Premier League in vista della Coppa del Mondo del 2022.

Non sarebbe una prima volta per il fondo sovrano qatariota, che ha recitato un ruolo chiave nel salto di qualità del Paris Saint-Germain in Francia: nel 2011, infatti, la Qatar Investment Authority acquistò il 70% del PSG e Nasser Al-Khelaïfi diventa ufficialmente l'azionista di maggioranza del club.

Due stadi in 1

Oltre a cedere i diritti sul nome, gli Spurs stanno cercando di aumentare le entrate ospitando le partite di NFL. Come? Progettando un campo a scomparsa, da utilizzare solo in occasione di match di Football Americano. Di questa possibilità ha parlato anche il presidente Daniel Levy:

Due sport diversi nello stesso giorno? Non credo che sarà una cosa che proveremo nella prima partita, ma è assolutamente realistico. È eccitante l'idea di ospitare i due principali campionati nello stesso momento, anche a livello televisivo.

Il club spera di ospitare due gare all'anno, con l'ambizione di poter diventare la casa dell'NFL con sede a Londra nel caso in cui il campionato decidesse di lanciare una squadra del Regno Unito. Nel frattempo la priorità resta il calcio: il Tottenham, quarto in classifica, continua a giocare le sfide casalinghe a White Hart Lane,  disputando la Champions League a Wembley. Ma il futuro è dietro l'angolo.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.