Leganes, i sacrifici di Mantovani: "Vi racconto la mia notte da senzatetto"

Il difensore argentino che a 32 anni ha debuttato nella Liga, guarda al passato con orgoglio rivelando anche di aver vissuto una notte da senzatetto in Italia.

Capitano Leganes

313 condivisioni 0 commenti

di

Share

Solitamente sono i film ad essere basati su storie vere. Nel caso di Martin Mantovani sembra essere il contrario: la sua storia sembra aver preso ispirazione dai tanti film che narrano la classica ascesa sportiva in cui il protagonista, partendo da niente, realizza il suo sogno. Il difensore argentino del Leganes, ha debuttato a 32 anni in Liga, ha raccontato a Mundo Deportivo i tanti sacrifici fatti in passato per arrivare a giocare a questi livelli. Sacrifici che rendono i quotidiani traguardi ancora più belli e gratificanti.

Capitano Leganes
Il capitano del Leganes, Martin Mantovani

Per prendere la cittadinanza spagnola sono dovuto andare in Italia. Arrivai a mezzanotte e mi resi conto che c'era lo sciopero dei bus e dei taxi. Io non potevo permettermi una notte in hotel, così ho dormito in stazione vicino ad altri senzatetto.

Mantovani ora sorride raccontando i suoi ricordi, pur ammettendo che all'epoca la situazione non era affatto divertente:

Ero povero. La mia strada verso la Liga è stata molto lunga e per niente facile. Quando la gente parla della vita di un giocatore crede che sia tutto semplice, invece non è affatto così. Ho debuttato in Segunda Division a 30 anni e a 32 sono arrivato in Liga.

Sicuramente serve il talento, perché senza questa dote non si arriva di certo nel massimo campionato spagnolo. Ma ai tanti bambini che potrebbero leggere le dichiarazioni del capitano del Leganes, Mantovani vuole evidenziare un altro requisito imprescindibile:

Tutto dipende dalla tua forza mentale e dal tuo modo di vivere e approcciarti a ciò che accade. Non bisogna mai mollare, il segreto è credere sempre in se stessi. Io posso guardare con orgoglio indietro e apprezzare tutti gli ostacoli che ho superato per arrivare qui.

Difensore Leganes
Martin Mantovani nella sfida contro l'Atletico Madrid

Quattordicesima posizione in classifica e due punti sopra la zona salvezza non garantiscono al momento la permanenza e un altro anno di Liga al Leganes e Mantovani, ma la sfida di stasera, in differita alle 22.30 su Fox Sports Plus, contro la Real Sociedad - in zona Europa League - sarà sicuramente un test probante che fornirà altre risposte sul futuro dei madrileni.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.