Eurolega, Milano non completa la rimonta, al Forum vince il Real Madrid

Dopo un primo tempo opaco, Milano recupera fino al -2. Ma nel finale un grande Anthony da 20 punti e 14 rimbalzi, regala la vittoria ai Blancos che espugnano il Forum.

58 condivisioni 0 commenti

di

Share

Davanti ad un Forum tutto esaurito, l'EA7 perde la sua seconda partita consecutiva in questa Eurolega. Gli uomini di Repesa si sono dovuti arrendere al fortissimo Real Madrid, che ha trovato protagonisti sempre diversi in questa partita. Nel primo tempo Carroll e Hunter hanno permesso ai blancos di scappare fino al +15. Nella ripresa Rudy Fernandez e Anthony hanno punito tutti gli errori di Milano.

Non è bastato un Hickman da 19 punti per battere il Real

Milano, che parte con Pascolo e Cinciarini in quintetto per dar un filo di riposo in più a Hickman e Gentile, inizia la sua partita correndo meno del solito, andando alla ricerca di tiri più ragionati. Al contrario, il Real parte più rapido dei padroni di casa e mette subito il naso davanti, grazie ai canestri di Randolph e Llull, che segna il primo canestro da 3 punti dopo 18 errori tra Eurolega e Liga. Sono, però, gli ingressi dalla panchina di Hunter e (soprattutto) Carroll a dare ulteriore spinta ai blancos: i rimbalzi del primo e le triple del secondo spingono Milano al -9. Una bomba di Sanders permette all'EA7 di ridurre il distacco e di chiudere sul 20-26.

Ma anche il secondo periodo parte all'insegna del duo Carroll-Hunter e il Real vola subito a +11 (20-31). L'Olimpia ha poca pazienza, tira molto male (soprattutto da 3 punti) e ha grosse amnesie difensive, specie a rimbalzo. A mettere in luce i difetti difensivi di Milano è ancora Hunter, che prende 3 rimbalzi offensivi e corregge gli errori al tiro dei compagni. I madrileni si dimostrano più cinici dei padroni di casa e le bombe di Llull e Carroll (ancora lui) portano il Real a toccare addirittura il +15. Sul finale di quarto, i canestri Mclean e Hickman accorciano fino al -11 (41-52).

Jaycee Carroll, protagonista del primo tempo al Forum

Nel secondo tempo, Milano torna in campo con un'altra faccia e un altro atteggiamento. Con i canestri di un buonissimo Pascolo e, soprattutto, con una difesa molto aggressiva, gli uomini di Repesa piazzano un mini parziale e tornano a -8. Ma è nell'ultimo quarto che l'EA7 torna davvero in partita: i canestri e rimbalzi di Mclean, unite alle giocate di Sanders permettono ai padroni di casa arrivare al -5. Una giocata da 3 punti di Hickman, poi, completa la rimonta e porta Milano al -2, sul 75-77.
Repesa, però, decide di togliere Sanders e Mclean e il Real torna a scappare sul +10, con una bomba di Rudy Fernandez. A chiudere definitivamente la partita ci pensa poi Anthony Randolph: una bomba, una schiacciata e un rimbalzo offensivo (con conseguente canestro) su un proprio tiro libero sbagliato, spengono definitivamente Milano e la partita. Il tabellone finale dice 101-90 per gli uomini di coach Laso.

MVP della partita è Anthony Randolph, che chiude con 20 punti e 14 rimbalzi, di cui ben 4 offensivi.

Milano paga un primo tempo giocato con fretta e con poca lucidità. Non è bastato un cuore immenso per battere questo Real, che si conferma corazzata. Per la terza partita su 4, l'EA7 subisce oltre 90 punti, commettendo errori spesso banali in difesa.

EA7 MILANO: Hickman 19, Sanders 16, Simon 13, McLean 11.

REAL MADRID: Randolph 20, Llull 18, Hunter 18, Fernandez 13, Carroll 11.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.