Germania, la storia del Lotte: elimina Brema e Leverkusen dalla coppa

Il club è neopromosso in terza serie, fino all'anno scorso giocava fra i dilettanti. Meravigliosa la storia del portiere, cresciuto proprio nel Bayer Leverkusen.

Il Lotte sorprende in coppa. Dopo aver eliminato il Werder Brema ha eliminato il Leverkusen

319 condivisioni 0 commenti

di

Share

L’importante non è vincere una battaglia, ma vincere le Lotte. Scritto in maiuscolo di proposito. Perché sono speciali. Proprio come la storia del Lotte, club promosso la scorsa stagione nella terza serie tedesca, mai stato nemmeno in seconda divisione, ma che sta annientando una dopo l’altra tutte le grandi (e storiche) società della Bundesliga. Al primo turno di coppa ha eliminato il Werder, al secondo turno ha buttato fuori il Bayer Leverkusen, segnando ai supplementari il gol del 2-2 in 10 contro 11. Ai rigori il Lotte ha perfino sbagliato i primi due rigori, ma poi grazie alle parate di Benedikt Fernandez, cresciuto proprio nel settore giovanile del Leverkusen, è riuscito comunque a vincere. A fine partita il portiere del Lotte era al settimo cielo:

Non ci credo, è un’emozione splendida. Nessuno qui riesce a credere a quello che è successo. Speravo di prendere la maglia di qualche giocatore del Leverkusen a fine partita, ma non l’ho chiesta a nessuno perché non voglio mettere il dito nella piaga.

Storia

Attualmente quarto in classifica in terza serie, il Lotte fino all’anno scorso giocava nei campionati non professionistici. L’unico trofeo lo ha vinto nel 2015, quando conquistò la Coppa di Vestfalia. Al termine della stagione 2012-13 sfidò la RB Lipsia nello spareggio per la promozione in terza serie. La partita d’andata, giocata alla Red Bull Arena il 29 maggio, è quella della storia del calcio dilettantistico tedesco alla quale hanno assistito più tifosi di sempre: c’erano ben 30.104 persone allo stadio. La società è guidata dal 65enne Manfred Wilke, proprietario di un’azienda di ingegneri. È nel club dal 1988, quando la squadra giocava ancora in sesta serie. Personaggio particolare: taglia personalmente l’erba del campo.

È divertente. Ci metto 45 minuti e ho tempo di pensare. Inoltre vedo quali sono i problemi del campo e lo dico al giardiniere.

A proposito dello stadio: il campo contiene 10mila persone, tantissime, considerando che a Lotte gli abitanti sono 14mila. Ultima curiosità legata a mister Ismail Atalan: prima del Lotte aveva allenato solo in quinta e in quarta serie in Germania, mai fra i professionisti.

Il merito però non è mio. Questi ragazzi sono così bravi che li potrebbe allenare anche il nostro autista.

In realtà però, per vincere le Lotte, quelle con la L maiuscola, serve un condottiero all’altezza. All’altezza della L maiuscola.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.