Chelsea, Antonio Conte: "Merito rispetto, la mia storia parla per me"

Dopo la vittoria in Premier League per 4-0 contro il Manchester United e le successive critiche da parte di Mourinho, il tecnico dei Blues non ci sta e mette in chiaro le cose.

Allenatore Chelsea

768 condivisioni 1 commento

di

Share

Travolto dalle polemiche dopo la vittoria per 4-0 contro il Manchester United, Antonio Conte, all'ennesima domanda riferita alle proteste di José Mourinho che si lamentava degli eccessivi festeggiamenti del tecnico italiano, ha risposto:

Tutti devono mostrare rispetto nei miei confronti. Nei confronti del lavoro fatto e del mio ruolo. Ho una storia, il mio passato parla per me. Sono un allenatore passionale e cerco di dare sostegno continuo ai miei giocatori, mostrando sempre rispetto verso l'avversario: questo dice la mia carriera. 

Chelsea-Manchester United
Le polemiche di José Mourinho nei confronti del comportamento di Antonio Conte

Diatriba e caso apparentemente chiuso, anche perché incombono gli ottavi di finale della Coppa di Lega che vedranno il Chelsea impegnato contro il West Ham (alle 23.15 in differita su Fox Sports), con la formazione allenata da Bilic che dopo un avvio di stagione disastroso è riuscita a risollevarsi in campionato grazie a due vittorie consecutive.

Sono soddisfatto della prestazione contro lo United, ma riguarda il passato: ora non ha più importanza. Dobbiamo concentrarci al massimo in vista della trasferta sul campo del West Ham. 

Italia
Antonio Conte e Simone Zaza con la Nazionale

Una sfida in cui Conte incrocerà Simone Zaza, l'attaccante che ha clamorosamente fallito il rigore decretando di fatto - insieme a Pellè - la fine dell'era Conte sulla panchina della Nazionale italiana. Zaza sarà con ogni probabilità in campo, nella speranza di sbloccarsi e trovare quella fiducia che sta latitando in quest'avventura inglese. Si candida a una maglia da titolare anche John Terry:

Sta bene - ha detto Conte - e si è allenato regolarmente durante la settimana, è a disposizione ma non so ancora se giocherà titolare. Fabregas non ha ancora recuperato dall'infortunio e quindi è indisponibile.

Allenatore e capitano Chelsea
Antonio Conte e John Terry

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.