Xavi attacca Mourinho: "Nei momenti bui preferisce la guerra al calcio"

Dopo la polemica Mou-Conte e alla vigilia del derby di EFL Cup tra Manchester United e Manchester City, l'ex blaugrana critica il portoghese e difende Guardiola.

1k condivisioni 0 commenti

di

Share

Il debole per José Mourinho, Xavi Hernandez non ce l'ha mai avuto. Troppe ruggini ai tempi dei super Clásicos tra il suo Barcellona e il Real Madrid dello Special One. I tabloid inglesi l'hanno ribattezzato "The Humiliated One", merito (anzi, colpa) del 4-0 subito dal suo Manchester United contro il Chelsea. E soprattutto contro Antonio Conte, reo secondo Mou di atteggiamenti smodati e poco rispettosi dell'avversario sconfitto. Una sconfitta senz'appello per il manager dei Red Devils e una polemica divenuta planetaria in un batter d'occhio, commentata ai microfoni del Daily Mirror proprio dall'ex blaugrana Xavi:

Quando le cose per lui non vanno bene, Mourinho preferisce la guerra al calcio. Lo faceva quand'era a Madrid e spero che non dovremo rivederlo anche in Inghilterra. Mourinho di certo non deve cercare la guerra se vuole risolvere i problemi del Manchester United.

Un dipinto "poco edificante" che fa il paio con quello già tratteggiato in estate, quando l'attuale capitano dell'Al-Sadd parlò del portoghese come di un allenatore che sembra "annoiato dalla pace". Di sicuro non sarà un'amichevole il derby di domani, mercoledì 26 ottobre, tra i Red Devils e il Manchester City (diretta tv esclusiva dalle 21 su Fox Sports, canale 204 di Sky): il dentro o fuori degli ottavi di finale di EFL Cup metterà di nuovo di fronte Mourinho e l'acerrimo "nemico" Pep Guardiola. L'ex tecnico del Real Madrid avrà la chance di vendicarsi del primo confronto inglese tra i due: lo scorso 10 settembre, i Citizens vinsero 2-1 a Old Trafford.

Da buon vecchia bandiera azulgrana, Xavi si gusterà il nuovo faccia a faccia tra i due ex protagonisti della Liga:

Quando ho saputo che sarebbe stati di nuovo avversari, ho pensato che sarebbe stato un bene per il calcio, soprattutto per quello inglese. Loro due sono tra gli allenatori migliori al mondo e il loro duello è probabilmente il massimo che ci sia in questo momento. Entrambi vorranno vincere a tutti i costi questa sfida, non credo che sottovaluteranno questa competizione.

Xavi ha vinto da capitano l'ultima Champions League conquistata dal Barcellona, nella finale del 2015 contro la Juventus

Anche perché, secondo Xavi, in questa stagione i Red Devils potrebbero non avere così tante altre possibilità di portare a casa un trofeo:

Il Manchester United e Mourinho devono dare il massimo quest'anno nelle competizioni nazionali. Non credo che riusciranno a vincere la Premier League e questo tipo di competizioni sono la loro speranza di vincere un trofeo. Quando riaprirà il mercato, magari si faranno trovare pronti, ma per il momento devono pensare più che altro ad assicurarsi un posto per la prossima Champions League, l'habitat naturale dello United.

Ottavi di finale di EFL Cup: Mou e Pep si ritroveranno di fronte ancora una volta

Nonostante la crisi di risultati dell'ultimo mese (cinque partite senza vittoria, tra campionato e Champions), Guardiola rimane invece il favorito di Xavi per il successo finale in Premier League: 

Pep non si starà sicuramente fasciando la testa, non è nel suo stile, ma sicuramente non sarà entusiasta degli ultimi risultati. Una bella vittoria contro i loro maggiori avversari potrebbe ridare slancio alla sua corsa. Anche Pep vuole vincere la sua prima competizione con il City, è troppo importante per lui. E anche se hanno perso per strada qualche punto, resto convinto che con Pep il Manchester City vincerà il campionato.

L'appuntamento con il derby di Manchester è alle ore 21 di domani, mercoledì 26 ottobre: diretta esclusiva su Fox Sports (canale 204 di Sky)

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.