Neymar inarrivabile anche per gli emiri: ecco perché non è andato al Psg

Confermati i retroscena sul mancato trasferimento del brasiliano, compresa la richiesta di una catena di hotel a suo nome. Tutto è saltato per il no del PSG a pagare il debito di Neymar col fisco.

Neymar

789 condivisioni 0 commenti

di

Share

Che Neymar in estate sia stato molto vicino al Psg si sapeva. Il balletto delle cifre, fra netti e lordi, fra versioni di familiari, procuratori e società, lascia il tempo che trova. Quello che, però, l'Equipe conferma nella sua edizione odierna è che il club parigino, oltre a uno stipendio da favola, aveva offerto al giocatore anche un jet privato e una catena di hotel col suo nome, sulla quale l'attaccante avrebbe potuto avere, ovviamente una congrua percentuale.

A Parigi, Neymar avrebbe trovato anche una squadra tutta per lui: dopo l'addio di Ibrahimovic, il Psg era alla ricerca di un top player planetario da trasformare nel proprio front man. Impraticabile la pista che portava a Messi, scartato per questioni di età Cristiano Ronaldo, la scelta degli emiri era caduta sul brasiliano. Così gli avevano preparato ponti d'oro: assegno quasi in bianco per lo stipendio, jet e hotel, tutto l'aiuto possibile per portarlo al Pallone d'oro, un ambiente più tranquillo rispetto alla Liga e uno spogliatoio pieno di amici, da Thiago Silva a Lucas, da Thiago Motta a Marquinhos.

Gli incontri, fra Ibiza e San Paolo si sono infittiti, ma il folto entourage del giocatore ha tirato troppo la corda: astronomiche le pretese economiche - con gli emiri che già si sarebbero accollati la clausola rescissoria da 192 milioni -, ma soprattutto quello che ha fatto irrigidire al-Thani, proprietario del club francese, è stata la richiesta di accollarsi la multa di 45 milioni che Neymar deve pagare al fisco. Il Psg è già stato sanzionato dall'Uefa per violazione del fair-play finanziario e a questo punto si è bloccato.

Neymar non ha fatto una piega anzi, grazie alle trattative estive con i francesi, ha strappato al Barcellona un rinnovo da 25 milioni di euro. Mentre il Psg è rimasto col cerino in mano, anzi con Krychowiak, Jesé e Lo Celso, i suoi acquisti top dell'estate.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.