Marotta:"Pogba al Manchester United? 72 milioni per noi, 27 a Raiola"

Beppe Marotta svela le cifre ufficiali dell'affare Pogba: "Il trasferimento allo United è pari a 105 milioni. 96 di plusvalenza, al netto dei 27 destinati a Raiola".

Marotta, ad Juventus

371 condivisioni 0 commenti

di

Share

Prendete la calcolatrice. Facciamo due conti. Come, si parla della noiosa matematica? No, guai. La materia è interessante: studiamo Paul Pogba, una specie di miniera d'oro vivente. Poi aggiungiamo un altro fattore: Mino Raiola, uno bravo a contare. Infine, troviamo il denominatore comune: la Juventus. Totale? Soldi, tanti soldi. Ok, non è proprio una novità, oggi però sono emerse le cifre esatte di questo affare con il Manchester United. A rivelarle è Giuseppe Marotta: il direttore generale della Juventus, nel corso dell’Assemblea degli azionisti bianconeri, ha illustrato la situazione della campagna acquisti estiva della Vecchia Signora.

Pronti? Allacciate le cinture. Conviene subito lasciare la parola al dirigente juventino:

Il trasferimento al Manchester Utd è pari a 105 milioni, più 5 milioni in caso di rinnovo o di cessione ad altro club per almeno 50 milioni. La plusvalenza è di 96 milioni (dato rilevabile nel bilancio, ndr), Al netto dei 27 milioni che saranno corrisposti a Raiola, la cessione di Pogba ha creato una plusvalenza di 72 milioni

Un fenomeno come il Polpo non si accontenta mai. La Juve lo ha svezzato e poi plasmato, alla faccia di quello United che nel 2009 se lo prese 'a gratis' dal Le Havre, per poi regalarlo tre anni dopo proprio ai bianconeri. Ma sbagliando s'impara. Così, quest'estate, le sliding doors si sono riaperte: meglio riprenderselo, uno così. Marotta ha poi rivelato un'altro decisivo retroscena:

Avremmo potuto accontentare Paul, ma avremmo creato una distonia nello spogliatoio

Quando la volontà del giocatore viene prima di tutto, già. Perché Paul ha espresso il desiderio di effettuare una esperienza diversa, anche per guadagnare di più.

L'effetto delle magie di Pogba è svanito tra i tifosi juventini. Meglio guardare avanti, valorizzando le nuove leve, come Cuadrado:

Cuadrado è in prestito biennale con obbligo di riscatto solo in caso di vittoria dello scudetto. 5 milioni per il prestito e 20 per il riscatto.

Capitolo Zaza. Simone fatica a trovare l'intesa con il West Ham, tornerà in bianconero?

Per Zaza l'obbligo di riscatto per il West Ham scatta alla 14esima presenza.

Infine Coman. Sarebbe fantastico per la Juve riaverlo indietro dal Bayern Monaco, ma sarà dura:

Coman è in prestito biennale che per ora ha portato 7 milioni di ricavi, con un diritto di riscatto di 21 milioni. Magari il Bayern non lo riscatti, ci ritroveremmo con un campione valorizzato da altri. Ma credo che alla fine lo riscatteranno. Si dice che la nostra media età sia avanzata, ricordo a tutti che panchina alla Juve siede in questi giorni un giovanissimo di 16 anni, Kean

Mino ha fatto bingo

Un'estate dorata, per Raiola. Il super agente ha guadagnato l'impossibile. Oltre ai 27 milioni incassati da Pogba, Mino ha fatto cassa con gli 8 dal passaggio di Mkhitaryan dal Borussia Dortmund sempre allo United e 4 per la firma del contratto da parametro zero di Zlatan Ibrahimovic.

Non solo, bisogna altresì sommare le commissioni per l'ultimo colpo dell'estate, quello di Balotelli al Nizza. Alla luce di questi modici ricavi, qualche mese fa Raiola si è concesso un regalino: la villa di Miami che fu di Al Capone, da 8 camere, 6 bagni e 3 mila mq di giardino. Insomma, volere e potere? No, potere è Raiola.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.