Real Madrid, dolci ricordi per CR7 e Zidane contro l'Athletic Bilbao

La sfida contro l'Athletic Bilbao ha spesso portato sorrisi al Real: contro i baschi Zidane ha vinto la sua unica Liga e Cristiano Ronaldo si è sempre esaltato .

L'allenatore e la stella del Real Madrid

103 condivisioni 0 commenti

di

Share

Questa sera il Santiago Bernabeu ospiterà la sfida tra Real Madrid e Athletic Bilbao (diretta su Fox Sports dalle 20.45). I blancos devono assolutamente vincere, non solo per non frenare la loro corsa verso la vetta per la classifica, ma anche per questioni scaramantiche: al club basco sono legati ricordi dolcissimi che non possono essere intaccati da una sconfitta. In particolare Zinedine Zidane ne ha uno da cui non vorrebbe mai separarsi. La sera del 22 giugno 2003, proprio contro l'Athletic, il campione francese festeggiava la vittoria della sua unica Liga da giocatore. Il numero 5 fu uno dei protagonisti di quel successo e quando uscì al 90' - sostituito da Solari - tutto lo stadio si alzò in piedi per ringraziarlo dedicandogli una commovente standing ovation.

I festeggiamenti del Real per il titolo
Zidane, campione di Spagna nel 2003

Anche per Cristiano Ronaldo questa partita ha un sapore particolare: il portoghese si è sempre esaltato nelle sfide contro il Bilbao, da quando gioca in Liga ha sempre violato la loro porta. Ora, però, sta attraversando un periodo particolarmente difficile, finora ha segnato solo due gol in cinque partite di campionato. Non ha mai segnato così poco: nella stagione peggiore, il 2011/12, con gli stessi minuti tra le gambe aveva segnato già 8 gol, mentre nella migliore è riuscito a raggiungere quota 19. Se la passa decisamente meglio Aduriz, che dopo il solito trio di extraterrestri - Messi, Suarez, Griezmann - è il primo tra gli umani nella classifica marcatori della Liga con 4 gol all'attivo.

Il numero 7 del Real
2 goal in 5 partite: Cristiano Ronaldo non ha mai segnato così poco.

Lo scorso anno era finita 4-2 per il Real, Cristiano segnò una doppietta diventando momentaneamente capocannoniere del campionato. Considerando anche che negli ultimi 17 incontri al Bernabeu l'Athletic ha collezionato 16 sconfitte, tutto fa pensare a un ritorno in grande stile del probabile futuro Pallone d'Oro.

Benzema o Morata?

Alvaro Morata abbraccia Karim Benzema
Morata e Benzema combattono per una maglia da titolare

Il dubbio che assilla Zidane è chi schierare come punta centrale tra Benzema e Morata. Lo spagnolo o il francese? Alvaro Morata, che oggi compie 24 anni, finora ha dimostrato di meritare un posto da titolare: stando alle statistiche, realizza un gol o un assist ogni 105 minuti. È il quarto giocatore più influente della squadra, dopo CR7, una rete ogni 84 minuti, James Rodrìguez e Lucas Vazquez - rispettivamente, una ogni 94 minuti e ogni 96.

Il centravanti spagnolo Morata
Morata si è dimostrato davvero influente quando ha avuto occasione

In quest periodo è più partecipativo di Benzema nella fase offensiva, anche se ha avuto solo 5 occasioni per dimostrarlo da titolare. Entrambi hanno segnato tre gol, Karim ha tirato di più di Alvaro verso la porta e ha effettuato anche più passaggi, ma è stato comunque meno preciso del suo compagno. Vero è che il francese non è ancora al 100% e ha bisogno di giocare per recuperare la condizione perfetta. Chi sceglierà Zidane?

Vota anche tu!

Chi merita un posto da titolare tra Benzema e Morata?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.