Real Madrid, ecco il film sull'Undecima: tutti i retroscena della finale di Milano

Da Ramos a Ronaldo, passando per Zidane: un film documentario con le testimonianze dirette dei protagonisti che hanno vissuto la finale dello scorso maggio contro l'Atletico.

Champions League, i calciatori del Real Madrid festeggiano

600 condivisioni 0 commenti

di

Share

Si chiama 'Nel cuore dell'Undecima'. È il film che ripercorre la vittoria della Champions League del Real Madrid il 28 maggio del 2016. La pellicola ha portato alla luce i messaggi che si sono scambiati i calciatori prima, durante e dopo negli spogliatoi di San Siro, in occasione della finale contro l'Atletico. I protagonisti? Sergio Ramos, Arbeloa, Cristiano Ronaldo e Zinedine Zidane.

Prima dell'incontro tutti concentrati, l'umore era comune tra i calciatori del Real:

Testa alta, dobbiamo essere intelligenti.

Ecco cosa si poteva ascoltare (o non ascoltare) nei corridoi del Giuseppe Meazza. Attimi che hanno preceduto la gloria.

Pre partita: la filosofia di Ramos e Arbeloa

Una vittoria partita dalla difesa. Parola del capitano goleador:

Difendere bene è la chiave. Bisogna avere la pazienza con la palla.

Un lavoro lungo un anno, come sottolineato da Arbeloa:

Siamo tutti sul campo, ci dobbiamo aiutare. Abbiamo sudato tutto l'anno per arrivare fino a qui.

Rispetto per tutti, paura di nessuno. L'ex terzino dei Blancos aveva le idee chiare in quella serata di fine maggio:

Con il pallone tra i piedi siamo delle bestie.

Intervallo: botta e risposta tra Zidane e CR7

Il Real Madrid ha chiuso il primo tempo in vantaggio proprio grazie al gol di Ramos. Ma a prendere la parola nello spogliatoio è mister Zidane:

La cosa importante per noi non è quella di difendere, dobbiamo soffrire. Sapete una cosa? È la finale. Bisogna continuare, cercare il secondo, il terzo, il quarto.

Parole che hanno caricato la squadra, anche se CR7 non era troppo d'accordo con il suo allenatore:

Ascolta, voglio dire una cosa. Siamo a 45 minuti dalla storia. Difendiamo come abbiamo difeso nel primo tempo. Vamos.

Post partita: la gioia di Florentino

Dopo la vittoria ai rigori, Florentino Perez è sceso negli spogliatoi per complimentarsi con i giocatori. 

Il penalty di Lucas Vazquez ci ha mostrato la via. Mamma mia, quanto abbiamo sofferto.

Un paio di frasi prima di sedersi accanto a Zidane e concludere con sottile ironia:

Sono sudato come se avessi giocato.

Il balletto di Ronaldo

Nel film c'è anche un gustoso balletto del fenomeno del Real Madrid che, sul pullman diretto all'aeroporto di Milano, Ronaldo si è lasciato andare a un balletto. Ecco come ha festeggiato la vittoria della sua terza Champions League, accompagnato dal coro degli altri galacticos.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.