Classifica marcatori Premier League: nessuno insidia Diego Costa

Nella classifica dei marcatori della Premier League l’attaccante del Chelsea non partecipa alla goleada sullo United, ma rimane in testa da solo. A secco anche gli inseguitori.

Diego Costa

199 condivisioni 0 commenti

di

Share

C’è ben poco da segnalare a proposito della graduatoria dei cannonieri di Premier League, in una giornata in cui nessuno fra i primi 10 è riuscito a segnare. A secco, partendo dalla vetta, sono rimasti Diego Costa – primo con 7 reti - in Chelsea-Manchester United, dove, però, a regalare la vittoria ad Antonio Conte, ci hanno pensato Pedro, Cahill, Hazard e Kanté, ma anche Romelu Lukaku – secondo a quota 6 -, con l’Everton battuto nella trasferta di Burnley.

Diego Costa, ben controllato, non ha segnato, ma il Chelsea ha vinto 4-0

Senza gol anche i tre giocatori al terzo posto con 5 reti: Theo Walcott nello 0-0 casalingo dell’Arsenal contro il Middlesbrough, Sergio Agüero, nell’1-1 del Manchester City – che non vince da quasi un mese - in casa di fronte al Southampton, e Michail Antonio, il cui West Ham ha trovato la vittoria solo al 90’ grazie al gol di un difensore, Winston Reid. Specchio di un Liverpool che sta prendendo sempre più la fisionomia che vuole Klopp, avanzano solo Coutinho e Sadio Mané, autori delle due reti che hanno permesso ai Reds di battere 2-1 il Wba e a loro di installarsi a quota 4 gol segnati, raggiunti nel posticipo da Eden Hazard.

Quarto gol per Eden Hazard

Di nuovo non pervenuti, invece, i due bomber della scorsa stagione, Harry Kane e Jamie Vardy. Il primo è rimasto coinvolto nel pareggio a reti bianche fra Tottenham e Bournemouth, mentre il secondo ha giocato solo un quarto d’ora nella bella vittoria del Leicester sul Crystal Palace, aperta, per la cronaca dal primo gol stagionale del neo-acquisto delle Foxes, Ahmed Musa.

Primo gol in Premier per Ahmed Musa

Fra le curiosità di giornata, si segnalano la doppietta di Xerdan Shaquiri, decisiva per la vittoria dello Stoke City in casa dell’Hull, e le prolungate difficoltà di Simone Zaza che, nei 70 minuti da titolare negli Hammers, non è riuscito a centrare nemmeno una volta lo specchio della porta.

La classifica dei marcatori

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.