Ancelotti e la passione per l'elicottero: "A Milano non vivevo senza"

Per evitare il traffico fra Milano e Parma Carletto andava a Milanello in elicottero. Alla rivista del Bayern Monaco racconta come è nata questa curiosa usanza.

Carlo Ancelotti allenava il Milan vivendo a Parma. Per questo si muoveva in elicottero.

1k condivisioni 0 commenti

di

Share

Che a Carlo Ancelotti piaccia volare non è un mistero. Con le sue squadre ha sempre raggiunto l’apice, il sole. È successo col Milan, poi con Chelsea e Psg. Infine col Real Madrid, con cui ha vinto la decima, la Champions League che il Real inseguiva da anni. In un’intervista rilasciata alla rivista ufficiale del Bayern Monaco, Carletto ha ammesso la sua passione per il volo, anche se in una forma che potrebbe stupire qualcuno. Ancelotti ha infatti raccontato di quando allenava il Milan vivendo a Parma. Per non dover fare due ore di tragitto ad andare e altre due a tornare, quindi, Carletto invece di salire in macchina si muoveva in elicottero. E guidava lui.

Il fatto

In molti avranno bene stampate in mente le immagini di Berlusconi che fa qualche apparizione a Milanello in elicottero, meno probabile che si abbia lo stesso ricordo di Ancelotti, che pure prese la licenza di volo nel 2004, proprio per evitare il traffico fra Parma e Milano.

In macchina a fare quel tragitto ci avrei messo 2 ore, per questo prendevo l'elicottero e ci mettevo appena 40 minuti.

C’erano però delle difficoltà oggettive, come ammette lo stesso tecnico:

Non è facile guidare un elicottero. Bisogna saper valutare molto bene le proprie capacità a riguardo. Però è un mezzo sicuro. Da quando ho lasciato l'Italia però non volo più. Bisogna rinnovare la patente ogni 6 mesi, non ce l'ho più fatta.

Dopo una mini crisi nella quale il Bayern per 3 partite di fila non è riuscito a vincere, è arrivato il convincente successo sul Psv in Champions League nel quale i bavaresi sono riusciti a segnare 4 gol. Normale sia andata così però. Ad Ancelotti piace volare, ma ancor di più piace che siano le sue squadre a farlo…

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.