Volley, Superlega serie A1: Lube alla ricerca del pokerissimo

Lube, ospite di Milano, va a caccia del quinto successo. Modena e Perugia, distanti un solo punto, cercheranno di non perdere terreno sui campi di Latina e Vibo.

La Lube cercherà di centrare il quinto successo

13 condivisioni 0 commenti

di

Share

Non si ferma il campionato anche se Trento sta disputando il Mondiale per Club (il suo match contro Piacenza si giocherà il 17 novembre alle 20.30), nel week end si giocherà la quinta giornata. In settimana è andato in scena il quarto turno e la Lube è rimasta da sola al comando con Perugia che nel posticipo non è riuscita a raggiungerla, ha vinto al tie break a Ravenna.

Top Latina-Modena

Top Volley Latina è nei piani bassi con un punto in classifica, pur con una partita da recuperare. Contro i Campioni d’Italia la squadra di Vincenzo Nacci deve giocare al top per mettere a terra i palloni, davanti all’ex Salvatore Rossini, impeccabile con Padova. Maruotti a 4 attacchi vincenti dai 1500. La Azimut Modena dista un solo punto dalla vetta e non può permettersi di fare passi falsi se vuole marcare stretta Civitanova, in testa a punteggio pieno. Mercoledì contro i patavini, la formazione di Roberto Piazza ha saputo capitalizzare le volate conclusive. Massima resa con il minimo sforzo contro una squadra ben messa in capo, ma meno risoluta nei momenti topici della gara. I canarini hanno fatto sembrare semplice un testa a testa che nascondeva più di un’insidia.

Kevin Klinkenberg, schiacciatore di Latina:

Modena è un’ottima squadra. La nostra è una buona formazione ben assortita con giocatori di esperienza e dei giovani che si vogliono mettere in mostra. Dobbiamo ripetere la buona prestazione di domenica scorsa con Civitanova.

Roberto Piazza, guida di Modena, traccia un bilancio e mette in guardia i suoi giocatori:

Arriviamo da due settimane di lavoro duro, ma dobbiamo continuare così perché tra dieci giorni cominciano le gare con le squadre che sono in testa alla classifica. La cosa che mi è piaciuta di più è che la squadra sta girando al completo ed è la cosa più importante: mi stanno piacendo i miglioramenti a muro e dobbiamo invece fare meglio in fase di copertura. Latina è una bella squadra, pericolosa con un paio di uomini.

Padova, attesa per il match contro MolfettaZanutto
Padova vuole riassaporare il gusto della vittoria

Padova-Molfetta

La Kioene Padova ritorna tra le mura amiche dopo aver perso contro Modena con la consapevolezza di una prestazione in cui l’equilibrio è stato spezzato solo nei finali di set. L’Exprivia Molfetta invece deve cancellare dalla propria mente la debacle improvvisa che ha consentito a Piacenza di recuperare 2 set di svantaggio. La beffa è arrivata al tie break con i molfettesi avanti 12-10. Le 2 formazioni sono appaiate in classifica. Ex di turno Michele Fedrizzi, uno dei giocatori protagonisti di un buon avvio di Campionato, ora a Padova.

Valerio Baldovin, coach di Padova, suona la carica:

Rispetto alle ultime sfide, sulla carta quella con Molfetta può apparire una gara maggiormente alla nostra portata. Non dimentichiamoci però che loro sono reduci da una buona prestazione contro Piacenza, nella quale sono riusciti a raccogliere un punto al tie break. Noi dovremo partire dalle cose semplici, gestendo meglio alcune situazioni di difficoltà.

Daniele De Pandis, libero di Molfetta, vuole riscattare il ko con Piacenza:

Abbiamo ripreso gli allenamenti in vista di questa trasferta che è la terza in una settimana. Al rammarico per non aver fatto bottino pieno contro Piacenza, ha fatto spazio la voglia di giocare meglio e di rifarci da subito rimanendo concentrati per tutto il corso della gara.

Ravenna-Verona

La Bunge Ravenna è reduce dalla sconfitta contro Perugia dopo aver rimontato però da 0-2. Nella Calzedonia c’è l’ex centrale Stefano Mengozzi. La Calzedonia Verona  ha battuto Monza grazie alle prove del best scorer Mitar Djuric (26 punti) e di Uros Kovacevic (21 punti), con una bella prova a muro. Verona affronterà l’ex Luca Spirito, Michele Baranowicz toccherà le 200 presenze.

Coach Fabio Soli vede la sua squadra in crescita:

Nel giro di qualche giorno abbiamo messo in difficoltà sia Modena che Perugia, riuscendo a giocare alla pari e a conquistare due punti. Questa deve diventare un’abitudine e anche contro Verona spero di vedere una Bunge con lo stesso atteggiamento e la stessa voglia di dare fastidio alle squadre più forti del torneo.

Andrea Giani trainer di Verona invita a non abbassare la guardia:

Con Monza, complice il nervosismo, in campo non abbiamo espresso il gioco che volevamo, ci proveremo domenica a Ravenna.

Monza cercherà 3 punti sul campo di SoraVerovolley
Monza senza Jovovic vuole comunque i 3 punti contro Sora

Sora-Monza

La Biosì Indexa Sora è ancora al palo in classifica ma il calendario della neopromossa è stato molto duro nelle prime uscite. Rosso e Miskevich sono in crescita. Nonostante le 3 giornate di squalifica inflitte a Jovovic, Monza vuole il successo in terra laziale. Nella squadra di Falasca militano ben tre atleti che hanno disputato una stagione a testa in A2 a Sora: Nicola Daldello, Simon Hirsch e Marco Rizzo. L’altro ex della partita in campo veste ora la maglia sorana ed è Svetoslav Gotsev, a Monza nel torneo 2014/15.

Bruno Bagnoli, trainer di Sora, lancia la sfida:

Noi siamo invece in costante crescita, stiamo migliorando nella fase di cambio palla e stiamo attaccando abbastanza bene, dobbiamo abituarci però a questo ritmo di battuta. Si prospetta dunque una partita difficile dal punto di vista psicologico, un pochino più semplice rispetto alle precedenti dal punto di vista fisico-tecnico. Vorrei che i ragazzi fossero molto aggressivi in campo di fronte al nostro pubblico che ci ha aiutati tantissimo nell’ultima partita casalinga.

Guillermo Falasca (Monza) si augura che Monza non senta la mancanza del suo regista:

Come reagiremo alla squalifica di Jovovic? Mi auguro da squadra. Le difficoltà, se prese con il giusto atteggiamento, aiutano a crescere e fortificano. Dal punto di vista tattico credo che il poter schierare Daldello possa essere un vantaggio per noi, visto che la Biosì Index non conosce molto il gioco di Nicola in questa stagione e con questa squadra.

Vibo-Perugia

La Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia ha centrato la prima vittoria dal ritorno nella massima serie. I vibonesi hanno vinto contro Milano grazie ai 29 punti di un Rejlek in stato di grazia. Perugia che gode dei favori del pronostico contro Vibo in cui milita l’ex Barone.

Ugo Buzzelli, palleggiatore di Vibo:

Con Perugia mi aspetto una partita molto impegnativa, dove ogni particolare può fare la differenza. Dobbiamo trovare costanza nella nostra fase di ricezione-punto perché, con i battitori che hanno, l’obiettivo sarà di non farli entrare in serie. In più dovremo cercare di spingere anche noi dai nove metri per spostare il più possibile De Cecco lontano da rete ed essere ordinati nella ricostruzione.

L’ex Simone Buti:

Domenica andiamo a Vibo dove ho tanti amici e dove mi fa davvero molto piacere tornare. Ci aspettano un palazzetto caldo ed un avversario agguerrito. Sarà un’altra battaglia da giocare palla su palla per portare a casa la vittoria.

Milano, periodo difficileVerovolley
Milano, in difficoltà dopo la vittoria a Molfetta

Milano-Lube

Milano è in affanno e dopo l’esordio vincente a Molfetta sono arrivati bocconi amari. Inatteso quello del turno precedente contro Vibo. Domenica la compagine lombarda proverà a insidiare la capolista tre ex biancorossi: Danilo Cortina, Angel Dennis e Sasha Starovic. La Cucine Lube Civitanova è in serie positiva e il suo ruolino di marcia recita 12 punti con solo 2 set lasciati agli avversari.

Dante Bonifante, regista milanese, analizza il momento della sua squadra:

È un momento complicato della nostra stagione. Siamo ancora alla ricerca di un nuovo assetto, complice l’indisponibilità di Skrimov e Sbertoli. Con Dennis dobbiamo poi avere più tempo per lavorare, per far in modo che si integri perfettamente con i meccanismi di gioco della squadra. Ma non ci perdiamo d’animo e continuiamo ad allenarci sempre al massimo.

Nicola Pesaresi, libero della Lube, si gode la vetta:

Ci attende sicuramente un impegno difficile visto che giochiamo fuori casa e Milano non viene da una serie positiva; vorrà trovare riscatto di fronte al proprio pubblico. La Revivre è una buona squadra, che dovrà riassestarsi dopo aver perso momentaneamente Skrimov e innestato Dennis, una formazione comunque da temere con la consapevolezza che se vogliamo portare a casa la vittoria servirà il nostro miglior gioco. Essere in vetta da soli è una piccola soddisfazione.

La classifica

 Lube punti 12, Perugia,  Modena 11, Verona 9, Trentino 8, Monza 7, Piacenza, Padova, Ravenna, Molfetta, Milano, Vibo 2, Latina 1, Sora 0. 

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.