MotoGP, pole di Marquez in Australia. Disastro Rossi, partirà dalla quinta fila

Anche a Phillip Island lo spagnolo conferma di essere il più veloce, conquistando la 65esima pole della sua carriera. Malissimo le Yamaha, non si salva neanche Dovizioso.

Il campione del mondo, Marc Marquez

114 condivisioni 0 commenti

di

Share

Dalla vittoria del mondiale a Motegi alla pole position di Phillip Island, la 65esima in carriera. Marc Marquez domina in lungo e in largo, complice l'assenza di un vero antagonista. Tutti i suoi avversari più temibili steccano, a cominciare dalle due Yamaha: Rossi non va oltre il quinto tempo in Q1, mentre Lorenzo è il peggiore della Q2. Male anche Dovizioso, che con la Ducati ufficiale si deve accontentare del nono tempo. Tra le note liete delle prove la seconda fila ottenuta da Danilo Petrucci.

Prove libere

Prove libere (FP4) condizionate dalla pioggia incessante e un vento fastidioso. Miglior tempo per Hayden, bravo a sfruttare i primi giri sull'asciutto, prima che un acquazzone rendesse inagibile la pista. Bandiera rossa, un lungo periodo di stop. Con il circuito bagnato il più veloce è Marquez, seguito da Aleix Espargaro, Loris Baz e Jack Miller. Tanta curiosità per le qualifiche con quattro top rider che in Q1 si giocheranno l'accesso alla seconda parte: Lorenzo, Rossi, Crutchlow e Vinales.

Q1

Tanti nomi importanti da subito, ma ne passano solo due tra Rossi, Lorenzo, Vinales, Laverty, Bautista, Smith, Hernandez, Jones, Baz, Rabat e Crutchlow. Ed è proprio il pilota del team di Cecchinello a dominare le prime qualifiche ufficiali di Phillip Island: nonostante le condizioni atmosferiche avverse, Cal migliora il suo tempo giro dopo giro, stampando un 1'38''478 che potrebbe tornare buono anche nella Q2. Che vedrà protagonista (in negativo) anche Jorge Lorenzo, secondo dietro al pilota britannico della Honda.

Disastrosa la prova di Valentino Rossi, che ha chiuso la Q1 con il quinto tempo. Alle spalle anche di Vinales e Smith. Il 'Dottore' domani sarà costretto a partire dalla quindicesima posizione in griglia, quinta fila dello schieramento. Servirà una super rimonta per tornare il più velocemente possibile sui primi.

Q2

Mostruoso Marquez: aspetta due minuti in più degli altri e decide di puntare tutto sulle slick. Scelta che si rivela azzeccata: il neo campione del mondo mette tutti dietro, nessuno si avvicina neanche lontanamente al suo tempo. Il suo 1'30''189 è di otto decimi migliore del secondo in griglia. Si tratta di Cal Crutchlow, protagonista della Q1 e che si è confermato velocissimo anche nella seconda parte di prove ufficiali.

Ottimo lavoro anche per i fratelli Espargarò, con Pol che si prende l'ultimo posto utile della prima fila. Bravo anche Danilo Petrucci, in seconda, con il sesto tempo (migliore italiano). Pessime le prove di Dovizioso e Lorenzo: entrambi hanno faticato tremendamente a far entrare in temperatura la gomma. Sempre lontani dal trovare il grip che gli consentisse di tentare il giro buono per la pole.

La griglia

1. Marc Marquez

2. Cal Crutchlow

3. Pol Espargarò

4. Aleix Espargarò

5. Jack Miller

6. Danilo Petrucci

7. Nicky Hayden

8. Stephan Bradl

9. Andrea Dovizioso

10. Hector Barbera

11. Scott Redding

12. Jorge Lorenzo

13. Maverick Vinales

14. Bradley Smith

15. Valentino Rossi

16. Eugene Laverty

17. Yonny Hernandez

18. Alvaro Bautista

19. Mike Jones

20. Loris Baz

21. Esteve Rabat

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.