Valencia-Barcellona, Prandelli: "Non firmo per il pari. Messi? È il calcio"

L'allenatore del Valencia definisce Messi come la "fantasia applicata al calcio" e non pensa che le assenze di Piqué e Jordi Alba influenzeranno la partita del Barcellona.

644 condivisioni 0 commenti

di

Share

Cesare Prandelli si presenta sereno alla conferenza stampa che precede il nono turno della Liga. Ha la consapevolezza di chi sa che, nel suo piccolo, il suo l'ha fatto. Chiamato al capezzale del Valencia, che in sette turni aveva perso cinque volte, domenica scorsa è riuscito a portare a casa i tre punti dalla trasferta di Gijon, grazie alla doppietta di Mario Suarez, che ha risposto al gol di Castro.

Arriva il Barcellona

Sabato al Mestalla arriva il Barcellona, reduce dal poker rifilato in Champions League al Manchester City dell'ex Guardiola, ma Cesare sa che, in fondo, dal match può avere molto da guadagnare. Purché Messi non provochi una disfatta. Comunque, dice, non ci perde il sonno:

Dormo molto bene, perché non esiste una formula per fermare Messi.Lui è fantastico, è la fantasia applicata al calcio, è la dimostrazione che quando si hanno carattere, volontà e talento si può fare la storia. Tutti i bambini del mondo vogliono essere Messi e giocare contro Leo è un orgoglio. 

Per il match contro il Barça, Prandelli ha convocato tutti i giocatori a sua disposizione, fuori dalla lista è rimasto solo l'infortunato Siqueira. Il suo collega Luis Enrique, invece, è in piena emergenza difensiva: all'assenza di Sergi Roberto, si sono aggiunte quelle di Jordi Alba e soprattutto di Piqué:

Il Barcellona è una squadra con tanti giocatori importanti e qualche assenza non cambia la sua filosofia. Piqué è un giocatore straordinario, ma sono convinto che l'organizzazione del Barcellona non cambierà. Le loro lacune? Poche, pochissime... però preferirei non dirle, chissà che non riusciamo ad approfittarne.

Piqué, grande assente nella difesa di Luis Enrique

Pareggio? No grazie

Poi ammette che avrebbe preferito che una partita così importante si fosse giocata più avanti, in modo da avere più tempo per prepararla:

Certo, però è qui e ora. E i miei giocatori sono concentrati e si sono preparati bene e poi avremo tutto il Mestalla dalla nostra parte. Sappiamo che dovremo soffrire, ma troveremo il modo per far soffrire anche loro. No, non firmo per un pareggio: quando si sogna, bisogna sognare in grande.

Prandelli conta molto su Mario Suarez

La formazione per sognare

Del resto, in questa stagione, il Valencia sembra votato al kill or die, e Prandelli lo sa: in otto match mai una x, tre vittorie e cinque sconfitte. Allora ecco i probabili 11 per sognare in grande: 

Valencia (4-3-3): Diego Alves; Montoya, Mangala, Garay, Gayà; Enzo, Mario Suarez, Parejo; Cancelo, Rodrigo, Nani.

Vota anche tu!

Il Valencia di Prandelli riuscirà a fare punti contro il Barcellona?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.