Barcellona, Luis Enrique riflette: senza Piqué la difesa è un rebus

Il tecnico del Barça, perso un altro difensore, deve trovare la soluzione per il reparto arretrato: sabato c'è la trasferta al Mestalla. Nella notte la festa per la Scarpa d'Oro.

Luis Enrique

207 condivisioni 0 commenti

di

Share

Mercoledì il Barcellona ha banchettato sui resti del Manchester City, lasciato in 10 dalla scellerata leggerezza del portiere Claudio Bravo, ma a fine match Luis Enrique quasi non riusciva a godersi la sonante vittoria. Le scorie del match di Champions League sono piuttosto pesanti per il suo reparto arretrato: Jordi Alba ha riportato un'elongazione del bicipite femorale sinistro e ne avrà per almeno un paio di settimane, mentre Gerard Piqué, toccato duro da David Silva, ha una distorsione al legamento della caviglia destra: rientro previsto nella seconda settimana di novembre.

Se si considera il problema all'adduttore di Sergi Roberto, fuori a tempo ancora indeterminato, e che il trio francese Digne-Umtiti-Mathieu sta in piedi con bende e infiltrazioni, l'asturiano ha un bel puzzle, anzi un rebus, da risolvere entro 24 ore: sabato pomeriggio i Blaugrana scendono al Mestalla, a far visita al rivitalizzato Valencia di Prandelli.

Piqué ne avrà per tre settimane

Enrique sta valutando se schierare una difesa a tre o a quattro. L'unica certezza, al momento, pare che Umtiti giocherà centrale, in entrambe le ipotesi, e avrà a fianco Mascherano se sarà modulo a quattro, mentre l'eventuale scelta di giocare a tre potrebbe portare a schierare un inedita difesa "alla francese", con Digne, il più malconcio, a sinistra.

Messi e Suarez alla cena per la Scarpa d'oro

Se la difesa piange, però, centrocampo e attacco ridono, e anche a crepapelle: tutti sono abili e arruolati, Messi è appena rientrato e ne ha subito segnati tre al City, Neymar sta mostrando continuità e Luis Suárez è in gran forma. L'uruguaiano, ricevuto ieri il trofeo della Scarpa d'oro, ha invitato a cena tutta la squadra in un locale di Barcellona. C'era anche Luis Enrique: accantonate le preoccupazioni, non ha voluto perdersi la festa del suo attaccante.

Luis Enrique non ha voluto mancare alla festa per la Scarpa d'oro

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.