Guardiola, che botta. Ma lui è lucido: "Non è la mia peggior sconfitta"

L'allenatore del City risponde alle critiche che gli sono piovute addosso dopo la pesantissima sconfitta col Barcellona. E c'è quel precedente che fa ben sperare...

787 condivisioni 0 commenti

di

Share

C’è una buona notizia per il Manchester City nonostante la pesante sconfitta col Barcellona di ieri sera. Josep Guardiola è rimasto lucido. Ha le idee chiare, sa su cosa deve lavorare. Nonostante il 4-0 che, contro la sua ex squadra, fa ancora più male.

Le dichiarazioni

Intervistato a fine partita, infatti, Pep ha analizzato la gara senza nascondersi:

Prima dell’espulsione la partita era aperta, abbiamo creato qualche occasione. Gli attaccanti del Barcellona però non perdonano mai.

Il tecnico spagnolo è stato criticato per aver lasciato fuori Aguero:

È stata una decisione tecnica. Non stava bene fisicamente e avevo bisogno di un centrocampista in più.

Guardiola e Aguero

Perdere col Barcellona però non può che bruciare, per questo gli è anche stato chiesto se fosse la peggior sconfitta della sua carriera.

No. La peggiore l’ho subita da allenatore del Bayern, quando persi 0-4 a Monaco contro il Real.

Vero. Quella non fu solo la peggior sconfitta stando al risultato (ieri almeno giocava in trasferta), ma anche in base alle aspettative. Il Bayern meno di un anno prima aveva vinto il triplete. Ci si aspettava che con Guardiola potesse confermarsi. In realtà in semifinale arrivò una scoppola tremenda a seguito delle doppiette di Sergio Ramos e di Ronaldo.

La delusione di Pep Guardiola

Quella sera, probabilmente, Pep ha rovinato il proprio rapporto con tutto l’ambiente Bayern, che non lo ha mai amato. Ma anche dopo quella sconfitta però Pep si è rialzato e ha portato i bavaresi a vincere altri due campionati. Per questo quando ieri ha detto che "nonostante la sconfitta le mie convinzioni non cambiano", a Manchester possono restare ottimisti. Nonostante la pesantissima sconfitta c’è una notizia positiva. Josep Guardiola è rimasto lucido. Ha le idee chiare, sa su cosa deve lavorare.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.