Barcellona: Luis Suarez ha ricevuto la Scarpa d’Oro 2016

L’attaccante uruguaiano premiato col trofeo di capocannoniere d’Europa del campionato scorso, davanti a Higuain e Cristiano Ronaldo. Aveva già vinto due anni fa col Liverpool.

Luis Suarez

903 condivisioni 0 commenti

di

Share

L’aspettava da maggio questo trofeo, Luis Suárez, da quando si erano chiusi i maggiori campionati europei e lui aveva avuto la matematica certezza di essere il capocannoniere d’Europa con i suoi 40 gol segnati.

Capocannoniere d’Europa

Sì, perché la Scarpa d'Oro si assegna in base ai numeri: chi segna di più vince. Semplice, no? Come al campetto. Non ci sono giurie, né giudizi da opinare: il giudice è il pallottoliere. Con delle regole da rispettare, anche qui, ovviamente. Perché non sempre uno vale uno: una cosa è segnare un gol nel campionato lettone, con tutto il rispetto per chi ci gioca per carità, altra è segnarlo in Liga, per esempio.

I criteri di assegnazione

Capocannoniere della Serie A, Higuain lo scorso anno al Napoli si è classificato secondo alla Scarpa d'oro

Per questo i singoli gol vengono moltiplicati per un coefficiente Uefa che va da 2 – per Liga, Premier League, Serie A, Bundesliga e Primeira Liga portoghese – a 1,5 per 17 campionati fra cui la Ligue1 francese – una cosa mal digerita dalla grandeur d’oltralpe – a 1 per tutte le altre leghe. Ecco perché uno come Zlatan Ibrahimovic, la scorsa stagione in Francia al Psg, con i suoi 38 gol non è entrato nemmeno nei primi tre, nonostante avesse segnato più reti di Gonzalo Higuaín, 36, e Cristiano Ronaldo, 35.

La cerimonia

Luis Suárez ha ricevuto il trofeo della Scarpa d’oro oggi pomeriggio nel corso della cerimonia che si è svolta a Barcellona presso la Antigua Fábrica de Estrella Damm, accompagnato dai figli, i piccoli Delfina e Benjamin. L’attaccante uruguaiano, che succede a Cristiano Ronaldo nell’albo d’oro, aveva già vinto lo stesso riconoscimento due anni fa – ex aequo sempre col portoghese - quando al Liverpool aveva segnato 31 gol, per un totale di 62 punti ponderati dal coefficiente Uefa.

Le curiosità

La Scarpa d’oro viene assegnata dal 1967 e il primo vincitore fu Eusebio del Benfica con 42 reti segnate. Inizialmente il trofeo teneva conto solo dei gol realizzati. Solo dalla stagione 1996-97 è stata introdotta la ponderazione del coefficiente Uefa, per evitare, appunto, che potesse essere vinto troppo facilmente da giocatori di campionati di minore difficoltà e prestigio.

Eusebio del Benfica, primo vincitore del trofeo nel 1967

Da allora, in queste ultime 20 edizioni, solo tre volte il trofeo non è andato ad attaccanti che militavano in leghe a coefficiente 2: Jardel con Porto e Sporting Lisbona, rispettivamente nel 1999 e nel 2002 (allora il Portogallo era ponderato a 1.5) e Henrik Larsson del Celtic Glasgow nel 2001.

Cristiano Ronaldo è il primatista con quattro vittorie

Con la vittoria di Suarez, il Barcellona arriva a cinque successi di squadra e stacca il Real Madrid, rimasto a quattro, in vetta alla classifica per club. E gli italiani? Solo due i successi tricolori, con Luca Toni – Fiorentina 2006 - e Francesco Totti – Roma 2007.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.